Il bello della vaccinazione, alle Fiere arriva la t-shirt

La maglietta ieri è stata indossata dagli operatori dell’hub di Mancasale. Il ricavato della vendita nel Reggiano sarà devoluto all’Ausl di Reggio

REGGIO EMILIA. Una maglietta per sostenere la vaccinazione e trasmettere il messaggio che “vaccinarsi è bello”. Una sorta di pubblicità progresso, come si diceva una volta.

Un gruppo di amici (Federico Zanni, Paolo Noise, Stefania Caroli e Thomas Rossi) ha lanciato l’iniziativa di sensibilizzazione, che ieri è approdata alle fiere di Reggio Emilia (dove si trova il principale hub vaccinale della nostra provincia).


Per l’occasione il personale medico e paramedico ha indossato la t-shirt. Era presente anche la direttrice generale dell’Ausl Cristina Marchesi.

Le magliette sono vendute sul sito bellievaccinati.it e il ricavato degli articoli comprati nel Reggiano sarà devoluto all’Ausl di Reggio per contribuire alla copertura dei costi sostenuti per la campagna vaccinale.

Le maglie, che costano 24,9 euro, sono vendute in bianco o in nero, in versione da uomo (“bello&vaccinato”) e da donna (“bella& vaccinata”).

L’invito dei promotori agli acquirenti è quello di diventare ambasciatori di un messaggio di responsabilità. “Belli & Vaccinati - si legge sul sito - testimonia la necessità e la responsabilità di sottoporsi alla vaccinazione per contribuire a salvare la vita di migliaia di persone e riconquistare nuovamente la nostra libertà”.

Agli acquirenti si chiede anche, eventualmente, di pubblicare sui social media foto e video taggando @bellievaccinati e usando l’hashtag #bellievaccinati: “Tutti i contenuti saranno condivisi sui nostri profili social per divulgare insieme il nostro colorato messaggio”.

Insomma, l’obiettivo sembra anche quello di contrastare i messaggi “no-vax” in rete. Un compito sicuramente non molto semplice, visto le reazioni molto accese che questo argomento è in grado di scatenare soprattutto nella minoranza che si oppone ai vaccini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA