Testata al centro commerciale: foglio di via al ristoratore "sciamano"

REGGIO EMILIA  Divieto di recarsi a Fidenza per tre anni. E' questo il provvedimento stabilito nei confronti di Hermes Ferrari, il ristoratore reggiano diventato celebre con l'appellativo di "sciamano" che si era guadagnato quando fu visto a Roma durante la protesta dei ristoratori e dei titolari di negozi che si erano scagliati contro le chiusure per la pandemia. Ferrari si era camuffato con la faccia colorata e il copricapo da vichingo ricordando lo "sciamano" che aveva partecipato all'assalto del Congresso americano.

Ora Ferrari è stato raggiunto dal foglio di via emesso dalla questura di Parma dopo che lo scorso giugno aveva preso a testate un cliente all'interno del Fidenza Village dopo aver aggredito verbalmente due vigilantes che gli avevano chiesto di indossare la mascherina dentro al centro commerciale.

Vicenda ripresa da un altro cliente tramite un telefonino e che aveva portato alla denuncia per mancato rispetto delle normative anti-Covid.