Gatti donatori di sangue per salvare i mici del rifugio

Gattino sottoposto alla trasfusione

Brescello: un’epidemia di parvovirosi sta mettendo in difficoltà la struttura.  «Ma all’appello hanno risposto in tanti, l’unione fa davvero la forza»

BRESCELLO. Una vera e propria epidemia di parvovirosi, un virus gastro intestinale, sta mettendo molto in difficoltà la struttura dei “I gatti del paese di Peppone e don Camillo”. Tanto che i volontari hanno dovuto lanciare un accorato appello per trovare gatti donatori di plasma. La bella notizia è che la richiesta di aiuto non è caduta nel vuoto, anzi. In tanti hanno chiamato per sapere come fare ad aiutare. E per dire che sì, i loro gatti – molti dei quali adottati proprio dallo stesso rifugio – erano pronti a fare la loro parte e con una piccolo prelievo di sangue dal veterinario.

«Tutto è iniziato da una cucciolata soccorsa a Guastalla e risultata ammalata, di cui solo tre sono sopravvissuti – racconta Chiara, la vice presidente dell’associazione –. Li teniamo separati ma questo virus quando c’è ci mette poco a diffondersi nell’ambiente, purtroppo si sono ammalati altri cuccioli, quelli che ancora non era stato possibile vaccinare. Le abbiamo provate tutte. Terapie antibiotiche, flebo, omogeneizzati, ma la situazione era molto difficile e una pena vedere i gatti stare così male».


Allora, dai veterinari che supportano la struttura è arrivata un’altra indicazione terapeutica. «Quella di trovare donatori di plasma da gatti vaccinati – spiega –. Anche perché in questo periodo anche il vaccino, poiché le fialette vanne tutte per quello anti Covid, è diventato introvabile».

La risposta c’è stata. «Abbiamo ricevuto tantissime offerte di aiuto, sia di cibo, contributi che di gatti donatori, molti dei quali da proprietari di gatti che sono stati adottati qui, ma non solo» spiega Chiara.

La gatta Bea è una delle gatte donatrici. «In un momento così difficile tutto questo ci riempie di gioia, l’unione fa veramente la forza» confida Chiara. —

Elisa Pederzoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA