Un anno di minacce e violenze, marito violento allontanato da casa

Il 27enne di Reggio Emilia non potrà più avvicinarsi a sua moglie, sua coetanea, che ha trovato il coraggio di denunciare l'inferno in cui si trovava ai carabinieri

REGGIO EMILIA. Per un anno è stata picchiata, minacciata, maltrattata da suo marito. Le violenze non sono finite nemmeno quando ha trovato la forza di scappare da casa per tornare dai suoi genitori.

Allora la 27enne si è rivolta ai carabinieri di Castellarano e ha denunciato tutto quello che suo marito, un 27enne reggiano, le ha fatto passare.

Per lui il sostituto procuratore Giacomo Forte, sulla scorta delle indagini condotte dai militari, ha chiesto e ottenuto dal Gip del tribunale di Reggio un ordine di allontanamento con il divieto di avvicinarsi alla donna e ai luoghi da lei frequentati.

Dalle indagini è emerso come la 27enne, dall’agosto del 2020, sia stata sottoposta a costanti vessazioni fisiche e morali da parte del marito. Minacce, offese, schiaffi. Una volta le ha sbattuto la testa contro il muro, un'altra ha provato a soffocarla tenendole la testa premuta contro il divano. E poi le lanciava addosso piatti, le strappava i capelli, la chiudeva a chiave in casa.

Un inferno che la 27enne ha trovato il coraggio di denunciare. Ora il marito non potrà più avvicinarsi a lei.