In sei mesi multe per quasi tre milioni di euro

Nel bilancio preventivo del 2021 previsti introiti per 8 milioni, ma per ora gli incassi si fermano a poco meno di 1,5

REGGIO EMILIA. Ammonta a quasi 3 milioni di euro il totale complessivo delle multe comminate a Reggio Emilia nei primi sei mesi dell’anno. L’amministrazione comunale, però, ha già messo in preventivo incassi nel 2021 per 8 milioni. Si prevedono, dunque, mesi di lacrime e sangue per gli automobilisti incauti in città. Il dubbio resta sulla fattibilità del raggiungimento dell’obiettivo. Senza contare il rischio – non ancora del tutto escluso, purtroppo – di eventuali nuove chiusure, che limiterebbero gioco forza notevolmente gli introiti per sanzioni legate al codice della strada.

Il bilancio sull’ammontare delle multe da gennaio a fine giugno si deduce da un documento di carattere contabile sottoscritto dal comandante della polizia locale di Reggio Stefano Poma.


Si tratta di un’integrazione agli accertamenti già effettuati nel mese precedente, aggiungendo le somme attinenti al mese di giugno di quest’anno e che, nel contempo, costituisce un passaggio fondamentale per monitorare i flussi delle entrate del Comune e per disporre, là dove fosse necessario, la riscossione coattiva delle multe non pagate. Queste ultime restano elevate, per un importo complessivo che si aggira su oltre il 50% del totale.

Queste le cifre complessive delle multe rilevate nei primi sei mesi di quest’anno, scorporate dalle spese di notifica.

A 2.439.036,24 euro di ammende e oblazioni per le tradizionali contravvenzioni, si aggiungono 560.916,21 euro di sanzioni amministrative (ex art.142 del codice della strada) dovute a velox avvenute su strade comunali. Dunque un totale di 2.999.952,45 euro di multe accertate il cui introito concorre alla definizione del bilancio comunale.

Per inciso, con il velox sono state accertate altre multe per 378.153,46 euro, ma su strade non di proprietà del comune, dunque un importo che non sarà a favore delle casse comunali. Accertati anche 142.478,99 euro per rimborso di notifica per i verbali a cui si aggiungono 136.729,64 euro per quelli dovuti a velox.

A concorrere a questi importi sono le multe elevate nell’ultimo mese di giugno, per un totale di 604.884,82 euro di cui 451.732,45 dovuti a 725 verbali compilati in tempo reale dagli accertatori e 153.152,37 euro per multe dovute ai velox (ben 1.912, più del doppio delle normali contravvenzioni con agenti in strada).

A questo punto la nota dolente, per le casse comunali e le proiezioni di bilancio.

Dei quasi tre milioni di contravvenzioni accertate, infatti, risultano riscossi solo 1.476.003,73 euro (comprensivi dei 264.696,18 euro dovuti a velox e 1.211.307,55 per gli altri verbali). Di strada da fare (e di multe), dunque, ce n’è ancora tanta. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA