Coronavirus, altri 60 i nuovi contagiati tutti in isolamento domiciliare

REGGIO EMILIA. Mentre nel Reggiano la pandemia continua a produrre malati per fortuna non gravi, in Emilia-Romagna sale il tasso di positivi sui tamponi effettuati, ormai prossimo al 2 per cento.

Sono 60 i nuovi contagiati registrati alle 12 di ieri in provincia di Reggio Emilia, 40 dei quali ricondotti a focolai già noti e tutti in isolamento domiciliare con pochi sintomi o asintomatici. Salgono a 45.822 i guariti complessivi con doppio tampone negativo dall’inizio della pandemia su un totale di 47.784 positivi, mentre attualmente sono 897 le persone confinate in isolamento in casa nel nostro territorio.


Per quanto riguarda il resto dell’Emilia-Romagna,  si sono registrati altri 419 casi su un totale di 21.489 tamponi: la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti sale dunque all’ 1,9%. Purtroppo, si registrano anche due decessi: si tratta di due donne, rispettivamente di 85 e 92 anni, entrambe di Bologna. In totale dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 13.281.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 13 (quattro in più rispetto a martedì) e 169 quelli negli altri reparti Covid (sette in più). I casi attivi, cioè i malati effettivi,sono 5.622 (329 in più). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 5.440 (318 in più), il 96,7% del totale.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite sono 88 in più e raggiungono quota 373.699. Sui 116 nuovi asintomatici 55 sono stati individuati grazie all’attività di tracciamento, uno tramite screening sierologico, 35 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione e due con i test pre-ricovero. Per 23 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA