Quattro campi per giocare a padel presto in arrivo su via Gavello

Ecco come saranno i campi da padel che verranno realizzati

Reggiolo, è un investimento privato salutato con favore dal Comune. Il sindaco Angeli: «Giuste condizioni per sinergie importanti»

REGGIOLO. Tutti pazzi per il padel. Con sessantamila tesserati in Italia e 3mila campi, la disciplina sportiva si sta affermando a grande velocità nel Belpaese trainato anche da nomi importanti dello sport che lo praticano: dall’ex calciatore Francesco Totti, al ct della Nazionale di calcio Roberto Mancini.E Reggiolo, non fa eccezione. Grazie a un importante investimento di privati – quello di una società formata da due giovani di Reggiolo e uno di Carpi (Modena) – nell’area sportiva di via Gavello, saranno presto realizzati quattro campi da padel coperti.

Il padel è nato in Messico negli anni Settanta. Ma è soprattutto con il suo arrivo in Spagna durante gli anni Ottanta che si è affermato e diffuso via via in tutto il mondo. Si tratta di una disciplina simile al tennis, ma più semplice e più intuitiva grazie alle ridotti dimensioni del campo e la possibilità di utilizzare le vetrate poste sui lati del campo come area di gioco per far rimbalzare la pallina. Uno sport che sarà inserito nel programma ufficiale dei prossimi Giochi Europei che si svolgeranno a Cracovia, in Polonia, nel 2023.


L’amministrazione comunale ha voluto dare il suo supporto nella gestione della procedura per la realizzazione del progetto, che darà al Comune di Reggiolo la possibilità di ampliare l’offerta sportiva. Attualmente, nel centro sportivo di via Gavello, oltre allo stadio comunale è presente la palestra danza realizzata dall’archistar Mario Cucinella e realizzata grazie ad un trust che ha raccolto donazioni tra i lavoratori e le imprese del territorio emiliano romagnolo per il sisma. Inoltre pochi mesi fa, l’amministrazione comunale, con risorse proprie ha realizzato un nuovo campo da calcetto in erba sintetica.I nuovi campi da padel saranno realizzati per essere utilizzati sia in inverno che in estate e saranno dotati anche degli spogliatoi.

«Siamo molto soddisfatti che dei giovani abbiano deciso di investire su Reggiolo e realizzare questi campi per dare nuovi servizi sportivi alla comunità – ha commentato il sindaco Roberto Angeli – Crediamo molto nello sport e dove possiamo cerchiamo sempre di fare investimenti a favore o di facilitare i processi per arrivare alla realizzazione di importanti iniziative come questa. L’area scelta per la realizzazione di questi campi è molto adatta e ha dotazioni importanti sia infrastrutturali che di parcheggi, essendo appena stato riqualificato tutto il quartiere».
«Sicuramente – assicura il primo cittadino di Reggiolo – creeremo le giuste condizioni per mettere insieme sinergie importanti con i gestori dei campi per fare convenzioni e permettere il loro massimo utilizzo». —