Tremila visitatori a AllFortiles. Caroli: «Successo insperato»

Un momento di una tavola rotonda a AllFortiles

Scandiano, alla fiera della ceramica che si è tenuta a Modena hanno aderito 100 aziende. Bonaccini: «La situazione migliorerà col cantiere della bretella Campogalliano»

SCANDIANO. «Un successo oltre le aspettative, visto il periodo post pandemico e il tanto lavoro dovuto alla ripresa del mercato». Così l’organizzatore scandianese Roberto Caroli commenta la due giorni AllFortiles che si è tenuta a ModenaFiere nei giorni scorsi. Oltre 100 aziende hanno esposto dettagli, soluzioni e idee per l’industria ceramica: dalle materie prime a smalti e decori, ma anche macchine per ceramica, logistica e servizi. «Riuscire a portare in fiera circa 3mila persone è un risultato che va oltre le nostre aspettative – prosegue Roberto Caroli – abbiamo potuto contare su una platea di visitatori specializzati, soggetti realmente interessati alle novità portate in fiera dagli espositori, soggetti qualificati che certamente daranno continuità alle relazioni instaurate ad AllFortiles».

La tavola rotonda inaugurale ha messo in luce le opportunità e le criticità del futuro del distretto, un confronto a cui hanno preso parte il presidente della Regione Stefano Bonaccini, insieme ai vertici di Confindustria Ceramica, Acimac, Ceramicolor, con i professori Michele Tiraboschi e Lucio Poma.I costi crescenti delle materie prime, i limiti logistici, la concorrenza internazionale, le politiche tributarie e del lavoro alcuni dei nodi affrontati con Bonaccini che si è detto fiducioso dell’apertura dei cantieri della Bretella Campogalliano-Sassuolo entro il 2022.


Il programma dei convegni ha spaziato su tematiche tecniche fissandosi in particolare su due delle sfide del futuro: le problematiche legate alla Co2 e alla transizione energetica, grazie alla partecipazione di professori universitari di Unimore, Federico II di Napoli e Alma Mater di Bologna. Anche in questa seconda edizione è stato consegnato il premio alla migliore innovazione presentata in fiera dagli espositori, il Detail 2021, assegnato da una commissione composta dai presidenti di ModenaFiere, Confindustria ceramica, Ceramicolor, Società ceramica italiana e da un rappresentante del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari di Unimore e del Dipartimento di Ingegneria civile, chimica, ambientale e dei materiali di Alma Mater.

Il Detail 2021 è stato assegnato Tecnoitalia per DigiGlaze 4.0, una nuova tecnologia di smaltatura digitale, che riduce gli sprechi di smalto, acqua ed energia e dell'inquinamento dell'ambiente di lavoro tipici della smaltatura spray tradizionale; secondo posto per Sicer con Black diamond, graniglie dry-lux per lappati nero assoluto, terza classificata, invece, Fila con Scrape fix kit, un protocollo specifico per la rimozione dei graffi sulle superfici ceramiche lappate. AllFortiles tornerà a ModenaFiere a maggio 2022.