Europeo 2020, ecco l’elenco dei maxischermi per la finalissima tra Italia e Inghilterra

Dai circoli Arci ai centri sociali, dai pub ai ristoranti e anche al Chiostro della Ghiara. Domani a Reggio e in provincia, per tifare insieme, non mancano le opportunità 

REGGIO EMILIA. Dove e con chi. È questo l’interrogativo che rimbalza nelle conversazioni dei reggiani negli ultimi giorni: dove e con chi seguire la finalissima degli Europei di calcio 2020? Naufragata l’ipotesi maxi schermo in città (che invece si farà in piazza Maggiore a Bologna), dai centri sociali ai circoli sono numerosi i luoghi papabili, con l’avvertenza che in ogni caso è necessaria la prenotazione e molti pub e ristoranti segnano già il tutto esaurito.

Offrirà un ampio giardino il circolo Arci Tunnel di via del Chionso, che per i soci Arci replicherà quanto allestito per i precedenti match. «Finora abbiamo fatto vedere tutte le partite nel maxi schermo e abbiamo registrato una affluenza significativa: per Italia-Spagna c’erano un centinaio di persone, un pubblico trasversale formato da generazioni di volontari (arrivati con figli e nipoti) ma anche gruppi di ragazzi.

All’inizio, timorosi delle regole Covid, siamo partiti con 50-60 persone, poi per motivi di cabala gli spettatori hanno continuato a tornare. Grazie anche al fresco del giardino rispetto al centro – ha spiegato il presidente del Tunnel Marco Vicini –. Dopo un anno e mezzo di chiusura, assistendo alla cavalcata dell’Italia, ci fa piacere poter offrire momenti di socialità. Per domani occorre prenotare (tel. 353-4091136) perché il numero di persone deve corrispondere ai posti a sedere, per mantenere il distanziamento. Stiamo cercando di recuperare tavoli e sedie per arrivare a 150, a breve esauriremo la disponibilità. Si potrà cenare grazie alle convenzioni che abbiamo con alcuni ristoranti: apriamo alle 19 e il cibo arriverà verso le 20.30-21». Vicini ha accarezzato l’idea di un maxi schermo “al cinema ex Stalloni, che però ha la sua programmazione... Peccato». Diverse le opzioni in via Guasco, vicino al palazzetto, dove il bar vineria “Guascone” è full con sessanta posti a sedere, così come il Gattaglio’s Pub.

«Abbiamo allestito il proiettore, ma chi verrà qui dovrà stare in piedi oppure guardare lo schermo all’interno del Dennison’s Beer House in questa stessa strada – spiega Stefano Corradi titolare del Guascone –. Ho dovuto dirottare le persone di fronte, al Chiostro della Ghiara, dove si potrà assistere alla partita delle partite sorseggiando un drink (esclusa invece la possibilità di cena)». La Ghiara sarà l’unico chiostro “aperto” alla febbre calcistica. Appuntamento possibile al centro sociale Tasselli di Roncocesi, in via Iotti, come per i precedenti match: «Vi aspettiamo per guardare insieme la finale degli Europei 2020».

Al centro sociale Vasca di Corbelli la partita Italia-Inghilterra profumerà di gnocco fritto. Altri monitor sono previsti al circolo Arci Rondò di Cavazzoli. Televisioni assicurate alla centrale elettrica di via Gorizia, agli Orti di Montenero, al centro sociale Foscato e a quello del Buco del Signore. Per quest’ultimo ha dichiarato Romano Ferretti: «Si potrà vedere lo schermo, ma non abbiamo previsto nessun evento diverso dalla normale programmazione perché non ci sarebbero le condizioni di sicurezza e perché prima dobbiamo soddisfare i nostri soci». Il circolo Arci Kaleidos di Poviglio, che ha registrato il pienone per Italia-Spagna, domani inizia alle 18 con dj-set e AperiPoviglio, a partire dalle 19 cena a base di pesce (prenotazioni al 340/8178348).