Ubriaco pesta la moglie a sangue e lei si rintana nell'armadio. Denunciato 58enne

Quattro Castella, i maltrattamenti andavano avanti da anni ma la donna, terrorizzata, non ha mai denunciato il marito. L'indagine è stata condotta dai carabinieri

QUATTRO CASTELLA. La vittima dell’ennesimo episodio di violenza in famiglia è una donna di 53 anni di Quattro Castella. Alla fine dello scorso mese di maggio, in tarda serata, i carabinieri della Stazione del paese sono stati chiamati ad intervenire perché il personale del 118 aveva da poco soccorso in casa una donna ferita. Nell’appartamento i militari hanno trovato il marito, un 58enne, che in evidente stato di ebbrezza alcolica tentava di minimizzare la questione dichiarando di non essersi accorto di nulla e che probabilmente la donna si era ferita cadendo dalle scale.

I primi accertamenti dei militari di Quattro Castella hanno fatto emergere una diversa realtà. La donna, infatti, era stata trovata dal personale dell'ambulanze, nascosta in una cabina armadio, chiusa dall’interno, dove aveva probabilmente cercato riparo nel tentativo per sfuggire alle violenze del coniuge. Contraddittoria anche la versioni dei fatti raccontata dalla donna che, dopo alcune ammissioni circa le violenze subite, ha ritrattato – come aveva fatto anche in passato per paura delle conseguenze – rinunciando anche a formalizzare la denuncia.

La 53enne è stata dimessa dall’ospedale con una prognosi di 15 giorni, lesioni importanti quindi che hanno consentito ai carabinieri di avviare comunque le indagini che hanno dimostrato come le violenze subite dalla donna andassero avanti ormai da molti anni, con episodi anche gravi. La 53enne, infatti, già lo scorso anno, in un contesto del tutto simile, era stata trovata a terra in casa con il volto tumefatto. Soccorsa e portata in ospedale le erano state refertate lesioni per 20 giorni ma, convocata in caserma, anche in quel caso aveva negato di essere stata pestata, rinunciando alla denuncia.

Ricostruiti per intero i molti anni di violenza, i carabinieri di Quattro Castella hanno formalizzato una denuncia a carico del 58enne che dovrà ora rispondere del reato di maltrattamenti in famiglia dinanzi all’autorità giudiziaria di Reggio Emilia.