Casa Cervi, mercoledì inaugura la 20^ edizione del Festival Teatrale di Resistenza

La rassegna di teatro civile contemporaneo proseguirà fino al 25 luglio

GATTATICO. Inaugura mercoledì 7 luglio negli spazi esterni di Casa Cervi a Gattatico, nel giorno del 61° Anniversario del Morti di Reggio Emilia del 7 luglio 1960, la 20^ edizione del Festival Teatrale di Resistenza, rassegna di teatro civile contemporaneo, ideata e promossa da Istituto Alcide Cervi insieme a Boorea Emilia Ovest, con il sostegno di Proges e Conad, con il patrocinio di  Comune di Reggio Emilia, Restate 2019, Provincia di Reggio Emilia, Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, ErmoColle.

Ad aprire il Festival sarà alle ore 18.00 l’inaugurazione della mostra fotografica “Gigliola Sarzi. Sulla Luna e sulla Terra fate largo ai Sognatori” di Monica Benassi, negli spazi espositivi del Museo Cervi, dove rimarrà visitabile sino al 30 agosto. Organizzata in collaborazione con il Comune di Gattatico e la Fondazione Famiglia Sarzi, la mostra, inserita nel Circuito Off di Fotografia europea 2021, espone stampe in bianco e nero analogiche e provini in banda da negativi inediti sulla vita e l’esperienza artistica di Gigliola Sarzi, realizzate tra il 2008 e il 2009 in occasione degli spettacoli di Gigliola nel “teatro di cortile” di Gabriella Bonini, dedicati a amici e fotografi. Nella Sala Genoeffa Cocconi, verrà proiettata una video-intervista inedita a Gigliola Sarzi, a cura di Umberto Fabi, attore e regista recentemente scomparso. Le riprese video e il montaggio sono del videomaker Giacomo Bernardi.


Alle ore 20.00 andrà in scena “Cose Preziose” breve performance fra teatro e danza, diretta da Riccardo Gallesi, con la partecipazione di Alice Melloni e Atelier Scuola di Danza di Guastalla. Uno spettacolo, nato dalla collaborazione di Arcadia ASD, Anpi e Museo Cervi, in cui a parlare sono quegli oggetti senza valore reale ma ad alto valore soggettivo, relitti di un passato che minaccia costantemente di riemergere.

Dopo i saluti istituzionali, alle ore 21.15, di Albertina Soliani, Presidente dell’Istituto Alcide Cervi, di Luca Ronzoni, Sindaco di Gattatico e di Michela Bolondi, vicepresidente di Boorea, alle ore 21.30 si entra nel vivo del Premio con il primo spettacolo in concorso: la compagnia bellunese Tib Teatro presenta “La Nave Dolce” testo e regia di Daniela Nicosia, con Massimiliano Di Corato.
Tre voci, tre lingue e tre punti di vista: un giovane albanese, un barese, un bambino testimoniano un evento che ha mutato per sempre la storia dell’immigrazione, quella dell’8 agosto 1991, quando nel porto di Bari sbarcarono 20.000 albanesi.
Nato dalla visione dell’omonimo film di Daniele Vicari, La Nave Dolce racconta una vicenda esemplare che apre lo sguardo sul panorama politico europeo degli anni ‘90, su ferite ancora aperte. Una storia che parla di mare e di una nave presa d’assalto, di fuga e sogni. Una storia di desideri e pulsioni di libertà, di integrazione e incontro intessuta di storie. Una storia che non è finita e che vuole ancora essere raccontata. Il testo nasce da una lunga ricerca su documenti, giornali e filmati di quell’8 agosto 1991 e dalle testimonianze raccolte nel corso di due anni tra la comunità albanese di Bari e di Belluno, e tra alcuni rappresentanti delle istituzioni e testimoni dell’epoca. La ricerca, che ha presieduto alla stesura del testo, ha reso palese quanto questa sia oggi una storia necessaria, e l’assoluta contemporaneità di questa vicenda, quanto la storia tristemente si ripeta.

Al termine dello spettacolo, nella sezione “Voci autorevoli incontrano le Compagnie”, si svolgerà l’incontro con la Compagnia a cura di Tullio Masoni, giornalista e critico cinematografico.

INFORMAZIONI
L’ingresso alle serate è a capienza limitata, in ottemperanza alle misure anti Covid-19; è necessario munirsi di mascherina. Ingresso a offerta libera con prenotazione telefonica obbligatoria ai numeri 0522-678356; 333.3276881 e/o via mail al seguente indirizzo info@istitutocervi.it. Si consiglia di arrivare almeno 20 minuti prima dell’inizio degli spettacoli.
In caso di maltempo gli spettacoli si terranno al chiuso.
Per aggiornamenti e modifiche consultare www.istitutocervi.it e i profili social dell'Istituto.
In tutte le sere di spettacolo è previsto il servizio Bar dalle ore 19.00 alle ore 23.30.