Evade dagli arresti domiciliari, lo trovano a passeggio in paese: arrestato

Si aggrava la posizione di un 32enne sottoposto a restrizioni per maltrattamenti in famiglia

CAMPEGINE. Da aprile scorso, a seguito di un provvedimento emesso dal Tribunale di Reggio Emilia, era agli arresti domiciliari a Campegine presso l’abitazione dei genitori perché ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia contro la ex moglie. 
 
Già dal pomeriggio di ieri, a seguito della segnalazione dei suoi stessi genitori effettuata perché aveva devastato casa, i carabinieri avevano potuto verificare che l’uomo, un 32enne di Campegine, si era allontanato dall’abitazione dove era sottoposto agli arresti domiciliari. 
 
Per questo motivo erano state allertate le diverse pattuglie presenti sul territorio. La svolta ieri sera. Una pattuglia della stazione di Gattatico lo ha individuato proprio a Campegine: passeggiava in una via centrale del paese. Una volta fermato e avuta la certezza della sua identità, l’uomo è stato quindi accompagnato in caserma ove, al termine delle formalità di rito, è stato arrestato per il reato di evasione e trattenuto a disposizione dell’autorità giudiziaria reggiana in attesa del rito direttissimo previsto per questa mattina.