Una nuova donazione al pronto soccorso da Sea Technology Srl

REGGIO EMILIA. Ancora una dimostrazione del grande cuore dei reggiani verso la nostra sanità. Una generosa donazione al Pronto Soccorso di Reggio Emilia è stata formalizzata alla presenza del direttore generale dell’Ausl, Cristina Marchesi, del direttore amministrativo Ausl, Davide Fornaciari e del direttore del Dipartimento Emergenza-Urgenza, Anna Maria Ferrari.

Il presidente di Sea Technology srl, Mirco Dall’Olio, e il socio Alessandro Turri hanno infatti consegnato un ventilatore polmonare di ultima generazione che sarà impiegato nell’assistenza in emergenza ai pazienti con difficoltà respiratorie.


Sea Technology Srl, azienda attiva nel settore degli utensili diamantati e delle macchine edili per taglio e carotaggio, ha sede a Poviglio e fa parte del Gruppo Maxima.

La donazione è nata dal contributo ricevuto dallo Stato a compensazione del calo di fatturato derivante dalla chiusura delle attività nel corso del primo lockdown dell’anno scorso.

Le buone performance dell’azienda nella seconda parte dell’anno hanno permesso di recuperare quasi interamente le perdite subite nei mesi precedenti. Perciò, a risultato acquisito, Sea Technology ha inteso restituire alla comunità le risorse ricevute, volendo dare una testimonianza di responsabilità sociale d’impresa attiva e ben radicata nel territorio.

«Ci è parso il modo migliore di dimostrare la nostra etica professionale con i fatti – ha spiegato Dall’Olio in occasione della donazione – Anche se pensiamo di non aver fatto nulla di straordinario, se non restituire ciò che non era giusto trattenere. È anche un modo per restituire valore al territorio e alla realtà in cui siamo nati e da cui provengono ancora oggi le nostre principali risorse, in termini economici, culturali e, in particolare, in termini di capitale umano». Gratitudine è stata espressa dai vertici Ausl: «Siamo particolarmente grati per questo gesto di attenzione nei confronti dell’assistenza ai pazienti – ha commentato Cristina Marchesi – Rappresenta per noi un segnale di stima e incoraggiamento a proseguire nel nostro impegno». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA