Ritrovato il corpo del secondo camionista disperso nel Po da domenica

Boretto, i sommozzatori dei vigili del fuoco, arrivati da Bologna, hanno ripescato Felic Sucio, 32 anni,  nel tratto di fiume antistante il paese

BORETTO. E' stato ritrovato anche il secondo camionista rumeno disperso nel Po, nel tratto di fiume antistante il lido, da domenica. Il corpo di Felic Sucio, 32 anni, è stato ripescato dai sommozzatori dei vigili del fuoco, squadra arrivata da Bologna alle prime luci dell'alba di oggi. Già domenica, dopo la tragedia avvenuta intorno alle 14, era stato ritrovato lo zio di Felic, Emil Bordeaa, di51 anni, che per primo si era gettato in acqua per recuperare la canna da pesca, venendo inghiottito dalla corrente.

Verso le 11 di martedì 29 giugno, nei pressi della Pompa 2 del Lido Po, i vigili del fuoco hanno trovato il corpo del 32enne. Secondo quanto accertato dai carabinieri della stazione di Boretto che hanno condotto le indagini, zio e nipote domenica si trovavano - unitamente ad altri loro connazionali - in località Lido Po grigliando e pescando. A un certo punto una canna da pesca forse tirata da un pesce che ha abboccato, è finita in acqua e il 58enne si è buttato in acqua allontanandosi a circa una ventina di metri dalla riva.

A causa delle correnti è andato in difficoltà chiedendo aiuto. Due suoi connazionali, tra cui il nipote di 32 anni, si sono gettati in acqua per cercare di salvarlo senza riuscirci. Anzi il 32enne a sua volta è stato trascinato dalle correnti mentre l’altro, Sorin Birlan, 54 anni  è riuscito a guadagnare la riva e dare l’allarme. Nella mattina di oggi l’epilogo della tragedia con il ritrovamento del corpo del 32enne.