Si tuffano nel Po dallo spiaggione di Boretto,  uno muore, l'altro è disperso

L'allarme è scattato alle alle 14. Sul posto polizia locale con il drone, vigili del fuoco, squadra sommozzatori e ambulanze e carabinieri. Il corpo di Eric Bondrea, 51 anni, rumeno, è stato trovato nello specchio di acqua prospiciente la spiaggia. Continuano le ricerche di felix Sucio, 31 anni

BORETTO.  Due uomoni dispersi e uno in salvo. Soccorsi mobilitati a partire dalle 14 di domenica 27 giugno lungo le rive del Po a poca distanza dal lido di Boretto, nel tentativo di rintracciare due persone slave che si sono buttate nel fiume, dallo spiaggione, proprio di fianco al viadotto di Viadana  e, in difficoltà, sono andati a fondo. Il terzo uomo, un loro amico, è  riuscito a risalire, a mettersi in salvo e a dare l'allarme.

I sommozzatori iniziano le ricerche dei due giovani a Boretto

Lungo il tratto di fiume, oltre alle ambulanze sono arrivate le squadre della polizia locale che hanno fatto volare i droni per osservare il fiume dall'alto e i vigili del fuoco da Reggio, l'elicottero da Bologna e la squadra sommozzatori che ha iniziato le ricerche.  Verso le 16, 30 uno dei due uomini dispersi è stato ripescato nel tratto di acqua prospiciente la spiaggia. Per lui non c'è stato nulla da fare, è morto affogato. Si tratta di Eric Bordeaa, 51 anni.  

Il personale dell'ambulanza in attesa al lido di Boretto

Lui, assieme a Felic Suciu, 31 anni, ancora disperso, si è gettato in acqua credendo, probabilmente, che in quel tratto fosse bassa. Entrambi invece sono stati trascinati a fondo da gorghi e corrente. Si è messo subito in salvo, invece, Sorin Birlan, 54 anni, l'uomo che ha dato l'allarme. Tutti e tre abitano a Sorbolo e lavorano per la ditta di trasporti Amuriello, che effettua i trasporti per la Barilla.

Secondo quanto accertato dai carabinieri della stazione di Boretto che stanno conducendo le indagini i tre si trovavano unitamente ad altri loro connazionali in località Lido Po grigliando e pescando. A un certo punto una canna da pesca, forse tirata da un pesce che ha abboccato, è finita in acqua con il 58enne che accortosi di quanto accadeva si è buttato in acqua allontanandosi a circa una ventina di metri dalla riva.

A causa delle correnti è andato in difficoltà chiedendo aiuto. Due suoi connazionali, tra cui il 32enne, si sono gettati in acqua per cercare di salvarlo senza riuscirci. Anzi il 32enne a sua volta è stato trascinato dalle correnti mentre l’altro è riuscito a guadagnare la riva e dare l’allarme. Verso le 16, 30 il 58enne è stato ripescato privo di vita nel tratto di acqua prospiciente la spiaggia. Le ricerche del giovane uomo si sono interrotte verso le 20.