Scritte e danneggiamenti. Il Comune: serve rispetto e denuncia i vandali

È successo venerdì sera: presi di mira il distributore dell’acqua pubblica e la protezione dei cassonetti vicino al cimitero

SANT’ILARIO. Un altro atto vandalico in paese. È successo venerdì sera: i vandali hanno preso di mira il distributore dell’acqua pubblica e la protezione dei cassonetti, vicino al cimitero. Sabato mattina, sono state diverse le segnalazioni giunte in Comune da parte di cittadini santiliaresi per i danneggiamenti.

La casetta del distributore dell’acqua, situata nelle vicinanze del “Parco dell’amicizia fra i popoli”, è stata imbrattata con una bomboletta spray. Dalla palizzata, costruita a protezione dei cassonetti della raccolta dei rifiuti, in via Carso, nelle vicinanze del cimitero, sono state asportate, invece, alcune tavole in legno. «Appena ho saputo – ha dichiarato l’assessore alla Sicurezza, Fabrizio Ferri – mi sono recato dai carabinieri per denunciare l’accaduto. La cosa indigna profondamente tutti noi prima di tutto per l’atto in sé poi perché si sono colpite cose realizzate per migliorare la qualità della nostra vita. Il distributore dell’acqua venne realizzato nel 2009 dall’amministrazione comunale dell’epoca per mettere a disposizione gratuitamente un bene comune con benefici economici da un lato e ambientali dall’altro, visto il minor uso di bottiglie in plastica. La palizzata invece, è stata realizzata per rendere meno impattante e più ordinata la presenza della batteria dei contenitori della raccolta differenziata situata nelle vicinanze del cimitero».


«L’impegno dell’amministrazione comunale sul tema del rispetto delle regole è incessante dal 2019 e ai miei concittadini – ha concluso Ferri – rivolgo l’invito a denunciare gli atti compiuti contro la collettività perché solo facendo squadra potremo ottenere dei risultati». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA