Marchio di riferimento per utensili diamantati e macchine per l’edilizia

POVIGLIO. Maxima è un marchio di riferimento nel campo della produzione degli utensili diamantati e delle macchine edili per taglio, carotaggio e levigatura.

Il quartier generale dell’azienda, nata nel 2001, è nella Bassa reggiana, in via Matteotti 6 a Poviglio, e si sviluppa su una superficie di 10.000 metri quadrati suddivisi tra uffici, magazzino, laboratorio, sala corsi e un’area test all’aperto.


L’elevata qualità dell’offerta Maxima è la sintesi di specifici elementi: l’accurata selezione di componenti e materiali, la ricerca e lo sviluppo di soluzioni innovative, i test finalizzati a certificare la conformità dei prodotti alle più stringenti normative, le simulazioni d’utilizzo effettuate internamente e le prove sul campo.

Il tutto nell’ottica di verificare che ciascun prodotto soddisfi le esigenze del rivenditore e dell’operatore professionale.

In controtendenza rispetto alle fluttuazioni del mercato dell’edilizia degli ultimi dieci anni, l’azienda Maxima non ha mai smesso di investire nello sviluppo di nuovi prodotti e servizi, nella crescita del personale, dando inoltre luogo a sinergie con altre aziende, enti, istituzioni.

Tra queste, la partecipazione ad Assodimi in funzione del progetto Maxirent®, l’adesione al Comitato Reggio Città Universitaria – per la costituzione del Terzo Polo dell’Unimore a Reggio Emilia, nell’ex seminario vescovile cittadino –, e l’accordo con l’Unione sportiva Sassuolo, in corso ormai da diversi anni, in particolare dalla stagione calcistica 2014-2015, in qualità di partner ufficiale della società neroverde. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA