Il vescovo visita l’Unità pastorale sotto il Cusna

villa minozzo. Domani il vescovo Massimo Camisasca è in visita alla Unità pastorale dell’Alta Val Dolo e Val d’Asta, un’area composta da ben 11 parrocchie: cinque (Febbio, Asta, Novellano, Cervarolo e Civago) disposte a semicerchio ai piedi del monte Cusna, le altre sei (Fontanaluccia, Gazzano, Rovolo, Morsiano, Romanoro e Gova) dislocate lungo la valle del torrente Dolo. In pratica uno spazio ampio quasi come il territorio del Comune di Reggio. L’unità pastorale abbraccia zone appenniniche sia della provincia di Reggio che di Modena e ha solo tre parroci (don Luigi Gibellini, don Giuseppe Gobetti e don Filippo Capotorto) che si distribuiscono la vasta superficie assegnata nella quale ci sono tre comunità appartenenti alla Congregazione Mariana della Carità. Il programma prevede l’arrivo di Camisasca a Fontanaluccia verso le 10. Alle 10.30 la messa al “PalaPrandi”: invitati i fedeli delle undici parrocchie. Alle 12.30 il Vescovo pranza all’Ospizio Santa Lucia. Alle 16 presiederà l’assemblea generale dell’unità pastorale. —

L.V.


© RIPRODUZIONE RISERVATA