Record italiano Fai a Reggio Emilia

Brividi ed emozioni forti al Campovolo. E' stato ottenuto dopo tre giorni di lanci da una formazione di 28 elementi 

Record italiano di paracadutismo nei cieli reggiani

REGGIO EMILIA. Un record nei cieli reggiani sopra la città. E' quello ottenuto domenica 13 giugno, dopo tre giorni di lanci, nel fine settimana scorso, dal Team RipCord Italy, che riunisce paracadutisti da tutta Italia, ospitato dalla scuola di paracadutismo di Reggio Emilia, la Bfu (Body fly university). Si tratta del record italiano Sequential 3 punti con una formazione a 28 elementi che, in una manciata di minuti, hanno eseguito in volo ben tre figure.

Un lancio eccezionale ed estremamente emozionante. Compensibile l'entusiasmo e la soddifazione di chi ha partecipato e dell'organizzatore team leader RipCord, Carlo Di Martino: "I tre salti della domenica sono stati un crescendo: due punti: non omologato per un break non contemporaneo; due punti: record italiano!! tre punti: record italiano!! …come dicono quelli che se ne intendono: tanta roba!". La Bfu di Franco Di Lorenzo ha dedicato l'evento nella sua globalità a Lauro Bussei, storico amico della scuola, bagnolese morto a 66 anni il 13 aprile scorso: "Sempre uno di noi!".