Rapina al Banca Popolare di Reggiolo, in azione tre banditi armati di cutter

I carabinieri davanti all'ingresso del Banco Popolare rapinato da tre banditi

Il colpo è avvenuto verso le 13,20 di venerdì 11 giugno, nella filiale della centralissima via Matteotti. I rapinatori sono fuggiti con un bottino di alcune decine di migliaia di euro. I carabinieri hanno avviato le ricerche e istituito posti di blocco

REGGIOLO. Alle 13.10 di venerdì 11 giugno tre banditi, travisati da berretto e mascherina di cui uno armato di cutter, sono entrati all’interno della Banca Popolare, Bpm agenzia di via Matteotti a Reggiolo, dove all’interno si trovavano 7 impiegati e un clienti. I tre sotto la minaccia dell’arma facevano entrare in presenti in bagno chiudendo la porta per poi asportare, dalla colonnina dell’Atm alcune decine di migliaia di euro ottenuti i quali si dileguavao.

Alle 13.30 l’allarme ai carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Emilia che inviavano sul posto i carabinieri della Stazione di Reggiolo che hanno avviate le indagini partendo dalla visione dei filmati del sistema di videosorveglianza che riprendevano l’azione. Nel frattempo nell’intera Bassa Reggiana anche a cavallo con le limitrofe province di Mantova e Modena scattava la caccia all’uomo.

L'ingresso del Banco Popolare in via Mateotti a Reggiolo

Non si capisce ancora come i banditi si siamo allontanati visto che via Matteotti il venerdì è chiusa per il mercato. Evidentemente un complice li attendeva in auto subito oltre la zona vietata. I filmati delle telecamere che i carabinieri visioneranno potranno fornire la risposta.