Ora è ufficiale: da lunedì 14 giugno Reggio e l'Emilia-Romagna entrano in zona bianca

Ma l'Ausl avverte: "Affrontiamo l'estate con serenità e serietà"

REGGIO EMILIA. Dopo giorni di speranze e annunci supportati dai dati del contagio, oggi è infine arrivata l’ufficialità: da lunedì 14 giugno Reggio e tutta l’Emilia-Romagna entreranno nella tanto agognata zona bianca.

«Registriamo una discesa continua dei contagi – spiega la direttrice generale dell’Ausl, Cristina Marchesi – e si sta riproponendo il quadro di un anno fa circa, siamo solo in ritardo di una settimana rispetto al 2020. Anche il numero di casi ogni 100mila abitati è sceso da 17 a 14 in questi ultimi sette giorni». Tuttavia, avverte Marchesi, «non dobbiamo già cantare vittoria. Ci siamo già passati un anno fa da una situazione simile. Dobbiamo ricordarci tutti di osservare le regole che man mano arriveranno dallo Stato e dai commissari. È faticoso, me ne rendo conto, ma le restrizioni si stanno pian piano allentando».

Questo trend, annuncia però Marchesi, «ci porterà con certezza in zona bianca dal 14 giugno. Potremo affrontare l’estate con serenità ma, ribadisco, anche con serietà per non avere un autunno come quello che abbiamo passato. Usciamo da sette mesi e oltre di sofferenza pura: per gli operatori sanitari, per gli ammalati e anche per gli altri. Il problema della pandemia non è solo di chi ha contratto il virus ma di tutti coloro che hanno avuto a che fare con un servizio sanitario impegnato a gestire l’emergenza, necessariamente con risorse sottratte alle altre attività quotidiane».

Certo, conclude la direttrice generale, «abbiamo assunto e aumentato gli organici ma indubbiamente ci sono state sofferenze importanti. Soprattutto in ambito chirurgico, dove non siamo riusciti a garantire i tempi di attesa che avremmo dovuto a causa dei ricoveri Covid».

Da lunedì, in ogni caso, i reggiani potranno tornare a respirare un’aria un po’ più libera. Sempre, laddove necessario, da dietro una mascherina.