Una stazione meteo al Rifugio Segheria: raccolta fondi per l’installazione

Tanti stanno già dando il loro contributo al progetto nato dalla collaborazione con l’associazione di specialisti

VILLA MINOZZO. Metti un rifugio ad alta quota, la passione di una giovane coppia per la scelta di vita e di lavoro fatta e nevicate eccezionali in regime di semi lockdown da pandemia da Covid, che lo scorso inverno ha impedito a lungo praticamente a tutti di raggiungere le vette dell’Appennino e godersi uno scenario così bianco come non lo si vedeva da tempo. Ed ecco che sotto questi inaspettati auspici nascere e crescere un progetto: quello di un osservatorio meteo stabile.

Siamo al Rifugio Segheria, casa ormai da oltre un anno di Sara Perazzoli e Marcello Teggi, i rifugisti nati nella Bassa (modenese) innamorati delle vette.


Dall’inizio del 2021 tra loro e il Centro Meteo Emilia Romagna ODV, associazione di volontariato, è nata una stretta collaborazione. «Per tutto inverno, siamo rimasti praticamente solo noi nei rifugi a documentare quanta neve scendeva» racconta Sara. Che con gli strumenti forniti dall’associazione è arrivata a misurare anche accumuli di sei metri. In tempi in cui per altro la web cam installata invece al Rifugio Battisti era fuori uso e impossibile da raggiungere per essere riparata.

E allora, perchè non far diventare stabile questo monitoraggio meteo? Detto, fatto.

È nata una campagna di raccolta fondi lanciata a inizio maggio attraverso la piattaforma “Go fund me” che sta già fornendo ottimi risultati: l’obiettivo minimo di 2mila euro che era stato prefissato per la finalizzazione del progetto, che si basa su un auto-finanziamento, non è lontano dall’essere raggiunto.

«La presenza di un osservatorio meteo professionale, dotato di stazione meteo e webcam di alta qualità, permetterà a tutti gli appassionati della montagna e non solo di ammirare ogni giorno tutti i giorni dell’anno i panorami mozzafiato offerti dall’Appennino reggiano» spiegano gli ideatori del progetto, che avanza a a gradi passi.

Per partecipare al progetto basta collegarsi al seguente link https://www.gofundme.com/f/ajs3a7-un-osservatorio-meteo-per-il-rifugio-segheria-re. Oppure, si può lasciare un contributo volontario direttamente ai gestori del Rifugio Segheria, che hanno ripreso a pieno ritmo l’attività. E sono già tantissimi gli escursionisti che non perdono occasione per fermarsi in questo posto magico, godersi le pietanze del rifugio, riposarsi e poi riprendere la marcia attraverso le bellezze dell’Abetina Reale. Un luogo speciale. Dal quale ora si potrà anche dare un contributo importante al lavoro di osservazione del meteo. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA