Guastalla e la Bassa pronte ad ospitare una tappa del Giro d’Italia Under 23

Quarta tappa arriverà il 6 giugno, sono 176 atleti di 35 team da 14 Paesi. Le strade che interessano il tracciato saranno chiuse dalle 11.30 alle 16.30

GUASTALLA. È la gara più importante per il ciclismo giovanile italiano e internazionale, l’appuntamento più atteso dai giovani talenti di tutto il mondo che aspirano a diventare professionisti. Quest’anno il 44° Giro d’Italia Giovani Under 23 fa tappa, il 6 giugno, nella Bassa reggiana, attraversando i Comuni di Brescello, Boretto e Gualtieri per fermarsi a Guastalla, dove è previsto l’arrivo. Uno spettacolo da non perdere che andrà in scena appunto domenica 6 giugno. Sono 176 atleti di 35 team da 14 Paesi; una partecipazione di alto spessore tecnico per una gara a tappe che ha sempre visto salire sul podio corridori indirizzati verso un ruolo di primo piano nel ciclismo professionistico.

«Siamo orgogliosi di essere stati scelti e di contribuire alla organizzazione di questa bellissima gara – afferma Ivan Pavesi, assessore al turismo del Comune di Guastalla ed esperto ciclista –. Si tratta, infatti, della sfida più lunga e complessa per ragazzi dai 19 ai 23 anni, il palcoscenico ideale per mettersi in mostra davanti ai selezionatori dei maggiori team del mondo. Uno spettacolo sportivo di alto livello per chi la seguirà come spettatore, ma anche un’occasione per i nostri territori per mostrarsi al mondo intero e avere una visibilità senza eguali a livello internazionale».

Il tracciato del Giro d'Italia under 23 nella Bassa

L’edizione 2021 del Giro under 23 è stata disegnata su 10 tappe, e quella che attraversa la provincia di Reggio Emilia nelle terre della Bassa è la numero 4. Si tratta di una frazione a cronometro completamente pianeggiante di 25,4 chilometri. Partirà da Sorbolo-Mezzani (Parma) per entrare poco dopo in territorio reggiano e passare da Brescello, Boretto e Gualtieri, prima dell’arrivo a Guastalla. Un percorso che entrerà nei centri dei paesi attraversati, per esempio nella piazza di Peppone e Don Camillo a Brescello, sulla statale a Boretto a pochi metri dal porto fluviale e in piazza Bentivoglio a Gualtieri. A Guastalla la gara terminerà in strada Gonzaga, mentre in piazza Mazzini sarà allestito il palcoscenico per le premiazioni. Il parcheggio Ragazzi del Po ospiterà i pullman con i corridori. Passeranno per i territori 176 concorrenti a distanza di circa un minuto uno dall’altro.

Le strade che interessano il tracciato saranno chiuse dalle 11.30 alle 16.30. «Guastalla – spiega Ivan Pavesi – ha già ospitato importanti manifestazioni sportive e ciclistiche e alcuni passaggi del Giro d’Italia, ma è la prima volta che questa gara giovanile, la più importante a livello mondiale, termina nella nostra città. Questo significa che non sarà solo un veloce passaggio di corridori che poi proseguono il tragitto per dirigersi altrove ma, essendo una sfida a cronometro, si assisterà ad uno spettacolo di circa tre ore con partecipanti che si fermeranno nel nostro centro storico».