Notte di furti alla Pappagnocca i ladri divorano anche una torta

Sabato sera tre colpi riusciti nel quartiere, uno sventato dall’arrivo della polizia. In una villetta i malviventi hanno anche approfittato di ciò che c’era in dispensa

REGGIO EMILIA. Quattro furti, di cui uno sfumato all’ultimo per l’intervento della polizia. È lo spaventoso bilancio della serata di sabato nel quartiere Pappagnocca.

I ladri hanno agito prima dell’inizio del coprifuoco, incuranti del fatto che fino a tardi, in questo periodo, ci si veda ancora, e anche della presenza nelle case e nei cortili dei residenti, impegnati in cene tra amici o in famiglia.


In una delle case svaligiate, i malviventi hanno persino addentato una torta trovata nella dispensa, a dimostrazione di come si sentissero a proprio agio... nella casa di un altro.

I ladri sono entrati nella villetta con non poco impegno: prima si sono arrampicati sulla porta che affaccia sul giardino, hanno forzato i serramenti facendo scattare il meccanismo di apertura e poi hanno tagliato l’inferriata esterna. A quel punto si sono infilati nel buco, piccolissimo, hanno aperto la porta e si sono “appropriati” dell’abitazione. Sono stati i poliziotti ad accorgersi di segni quasi impercettibili attorno ai serramenti.

Secondo la polizia, intervenuta sul posto non appena il proprietario, rincasando e accorgendosi del furto, ha lanciato l’allarme, si tratta di “ladri professionisti”, dotati di tutti gli strumenti utili per forzare, tagliare, scardinare e, anche, attentissimi ai particolari: dopo essere entrati in casa, infatti, hanno chiuso la porta a chiave dietro di sé, impedendo così al proprietario di coglierli sul fatto rientrando. Non solo, prima di mettere a soqquadro l’abitazione, rovistando in tutti i cassetti e frugando in tutti i mobili, lasciando per terra cumuli di roba gettata alla rinfusa, si sono anche assicurati una via di fuga aprendo preventivamente altre finestre da cui scappare. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA