Taglio del nastro al “Bau Park” per gli amici a quattro zampe

Inaugurato lo sgambatoio per cani di 1.750 metri quadrati di proprietà comunale. Sarà gestito da cittadini volontari. La manutenzione straordinaria è del Comune

GUASTALLA. È stato inaugurato “Bau Park”, lo sgambatoio per cani collocato in via Castagnoli. Si tratta di un’area verde di 1.750 metri quadrati di proprietà comunale, concessa a un gruppo di volontari che la gestiranno sulla base di un “patto di collaborazione” sottoscritto con l’amministrazione guastallese. Erano presenti all’inaugurazione il sindaco Camilla Verona, il vicesindaco Matteo Artoni, l’assessore all’ambiente Chiara Lanzoni, l’imprenditrice Giorgia Rossi dell’azienda Fol.Vez di Campagnola Emilia e tanti cittadini con i loro amici a quattro zampe, assieme ai cani del nucleo cinofili della Croce Rossa, addestrati anche per la ricerca delle persone.

«Siamo molto felici che l’amministrazione comunale – hanno commentato alcuni cittadini – abbia messo a disposizione questo ampio spazio, ben attrezzato, ordinato e recintato. A Guastalla, infatti, mancava uno sgambatoio di queste dimensioni. C’è un’area collocata tra le scuole elementari e l’argine maestro, ma è piccola, e un cane di media taglia non trova soddisfazione».


Dal canto suo, l’assessore Lanzoni ha aggiunto: «Bau Park è suddiviso in due zone per tenere separati i cani di piccola taglia da quelli più grandi. Il Comune ha messo a disposizione l’area verde e ha compiuto le opere per realizzare il punto acqua con fontanella, mentre la recinzione e gli accessi allo spazio sono stati realizzati grazie al contributo economico e di manodopera della Fol.Vez.». Il sindaco Verona ha ringraziato a nome dell’amministrazione comunale l’imprenditrice campagnolese.

Un ringraziamento speciale è stato espresso anche nei confronti del gruppo di volontari che gestiranno l’area senza i quali non si sarebbe potuto realizzare questo progetto. Infine, un appello a tutti i frequentatori: «Anche se ci sono volontari che se ne prenderanno cura – ha detto il primo cittadino – è importante che ogni persona che frequenta l’area la tenga pulita e ordinata, perché questo spazio è un bene di tutti e può funzionare solo se c’è l’impegno di tutti».

L’amministrazione comunale eseguirà le attività di manutenzione straordinaria, come la messa in sicurezza delle alberature e la riparazione della recinzione di confine. Inoltre, sosterrà il pagamento dell’utenza per la fornitura di acqua, lo svuotamento periodico dei cestini, la manutenzione di interventi straordinari. Il gruppo dei volontari, invece, curerà la manutenzione ordinaria e vigilerà sul corretto utilizzo dell’area. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA