Rubarono 900 litri di gasolio, tre rumeni nei guai

La caserma dei carabinieri di Reggiolo

Reggiolo,  la procura ha terminato le indagini sul colpo avvenuto nel gennaio del 2019 e i carabinieri hanno notificato agli indagati l'avviso

REGGIOLO.  Avviso di conclusioni delle indagini per il furto di 900 litri di carburante messo a segno da tre rumeni.  Le indagini dei carabinieri di Reggiolo vennero avviate a gennaio del 2019, a seguito della denuncia presentata dal titolare di un’azienda di autotrasporti di Reggiolo, quando durante la notte, in due diverse circostanze, vennero rubati dal serbatoio di un autoarticolato circa 900 litri di gasolio. Grazie alle immagini della videosorveglianza dell’azienda, acquisite durante il sopralluogo, i carabinieri riuscirono a risalire all’auto usata dai tre uomini durante il furto.

I sospetti sugli autori vennero confermati anche dai riscontri ottenuti dall’analisi dei fimati della videosorveglianza dei  varchi del paese e da una perquisizione eseguita in casa del proprietario dell’autovettura. Identificati gli autori - si tratta di 37enne e di due 24enni di origine rumena tutti abitanti a Suzzara - gli esiti delle indagini vennero comunicate all’autorità giudiziaria di Reggio Emilia. Nella gionata di giovedì 27 maggio, al termine dell’iter investigativo, i militari di Reggiolo hanno notificato ai tre l’avviso di conclusioni delle indagini emesso dalla locala Procura della Repubblica.