Il “genio dei Lego” costruisce un rover per il governo Usa

A realizzarlo Riccardo Zangelmi, il mago dei mattoncini. L’opera sarà il pezzo forte di una mostra della Nasa

REGGIO EMILIA. Continua a incassare successi a livello internazionale il reggiano Riccardo Zangelmi, noto ormai come il “genio dei Lego”.

Nella sede dell’azienda che ha fondato in provincia di Reggio Emilia, la BrickVision che progetta e realizza modelli, mosaici e sculture in mattoncini Lego, questa volta la chiamata è giunta direttamente dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti d’America con una richiesta, è proprio il caso di dirlo, “spaziale”: la realizzazione in scala 1:2 del rover Nasa Perseverance in mattoncini, appunto, Lego.


Zangelmi ha accettato la sfida con entusiasmo: «È stata un’emozione incredibile, sicuramente tra quelle più importanti e appaganti di tutta la mia carriera professionale». Utilizzando semplicemente immagini 3D del rover Perseverance che ha esplorato Marte, pubblicate sul sito della Nasa, il rover in Lego è stato realizzato al 90 per cento a mano libera. Per costruirlo sono state necessarie 400 ore di lavoro e uno staff di quattro persone che ha dato corpo alla realizzazione del progetto di circa 200 chili, assemblando pezzo dopo pezzo con straordinaria maestria ben 110mila mattoncini.

Durante la progettazione è stato importante anche il confronto con lo scienziato Nasa responsabile della missione. Alla base della richiesta sottoposta a Zangelmi dal Governo americano il duecentesimo anniversario dell’apertura della prima missione diplomatica degli Stati Uniti in Marocco che si celebra quest’anno.

Un rapporto proficuo suggellato attraverso diverse iniziative, a partire dalla prestigiosa mostra “Of voice & stone” che inaugurerà a giugno in Marocco, a Rabat, per poi spostarsi a Casablanca e approdare infine negli Usa a Washington Dc.

Protagonista della mostra sarà appunto l’esibizione del rover Perseverance in Lego: gli statunitensi hanno voluto così rendere omaggio, attraverso un tributo a Kamal Oudrhiri, il team leader e capo-progetto Nasa di origini marocchine del Perseverance (Mars 2020 Rover).

La passione per i mattoncini nasce in Zangelmi quando era bambino. Già allora fantasticava, inventando astronavi Lego, di poter esplorare nuovi e avvincenti mondi. E oggi questo amore l’ha portato a diventare il primo ed unico “Lego certified professional italiano” (solo 19 nel mondo) e ad aprire l’azienda BrickVision che progetta e realizza modelli, mosaici, sculture personalizzate per aziende e privati, ed eventi. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA