Centro più pedonale: l’indagine è coi radar

Gli strumenti registreranno i passaggi di mezzi e persone. Da lunedì parola ai cittadini con i questionari sulla viabilità

GUASTALLA. Lo studio tecnico incaricato dal Comune di migliorare la viabilità e la sosta in centro storico sta approfondendo gli obiettivi posti dalla giunta comunale, fra cui una maggiore razionalizzazione della sosta, un aggiornamento della cartellonistica stradale, la revisione generale della viabilità e degli accessi e delle aree Ztl e pedonali, l’attenzione alla zona di via Gonzaga, corso Garibaldi, piazza Mazzini e il tema dell’accessibilità e del superamento delle barriere architettoniche, nell’ottica di un centro storico più dedicato ai pedoni, che privilegi la mobilità sostenibile.

Il mese di maggio è dedicato all’indagine dei trasporti, legati alle scuole e alle attività in funzione. Proprio per questo motivo la scorsa settimana lo studio tecnico ha avviato i rilievi automatici con il posizionamento della strumentazione radar per verificare passaggi e problematiche.


Si procederà nei prossimi giorni con i rilievi delle targhe per proseguire successivamente con le indagini dei mezzi e degli spostamenti sugli assi urbani, come è stato illustrato il 25 febbraio scorso durante l’incontro di avvio del progetto.

Il video della diretta Facebook di presentazione e inizio delle attività era stato immediatamente caricato sul canale YouTube del Comune di Guastalla, dove tutt’ora può essere visto liberamente mentre la relativa documentazione è pubblicata sul sito web istituzionale.

A fine febbraio 2021 sono iniziate le attività per la redazione del nuovo piano della mobilità e della sosta in centro storico a Guastalla, affidata ad uno studio di professionisti specializzati, il Logit Engineering di Castelfranco Veneto (Treviso).

Lo studio di ingegneria, coordinato dal Omar Luison, in questi due mesi si è occupato soprattutto dei rilievi della cartellonistica e delle barriere architettoniche e si è concentrato, attraverso vari confronti con i funzionari dell'ufficio tecnico comunale e con gli agenti di polizia locale, sull’analisi dei punti di maggior criticità viabilistica riscontrati nell’arco degli anni all’interno del centro urbano.

«Nello studio della viabilità e della sosta in centro storico – afferma l’assessore a Viabilità e lavori pubblici, Chiara Lanzoni – abbiamo previsto una fase di coinvolgimento diretto dei cittadini. A partire da lunedì 24 maggio, infatti, verrà messo a disposizione dei guastallesi, residenti in centro storico e non, un modulo per la raccolta delle osservazioni in merito, sia in versione cartacea che digitale. Seguiranno come sempre informazioni dettagliate sui nostri canali social e sulla stampa».

E conclude: «Al termine di questa nuova fase, saranno elaborati tutti i dati raccolti per poter fornire un primo riscontro alla cittadinanza, durante i mesi di luglio o agosto». —


© RIPRODUZIONE RISERVATA