Reggio Emilia, va in tribunale con le dosi di cocaina nel portafoglio: arrestato

Il 25enne doveva partecipare a un'udienza in cui era imputato proprio per spaccio

REGGIO EMILIA. È andato in tribunale per partecipare a un’udienza che lo vedeva imputato per reati correlati agli stupefacenti ma all’ingresso è stato fermato e arrestato dai carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia per detenzione ai fini di spaccio di droga.

L’origine dei fatti martedì poco dopo le 10 quando, dopo una richiesta d’intervento arrivata al 112 da un addetto alla vigilanza ai varchi d’ingresso del palazzo di Giustizia, una pattuglia dei carabinieri ha fermato un ragazzo che a seguito dei controlli con lo spectrum body cam a nastro, presente ai varchi, risultava possedere involucri sospetti nel portafogli.

I militari, dopo aver identificato il 25enne, hanno scoperto che si trattava di cinque dosi di cocaina per un peso di 4 grammi scarsi circa. Portato in caserma, il ragazzo è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.