Per anni minaccia la moglie e il figlio di lei, denunciato un 70enne

E' successo a Bagnolo. Per il pensionato è stato disposto l'allontanamento da casa 

BAGNOLO. Dal 2016 subiva costanti e continue vessazioni psicologiche da parte del marito, un 70enne di Bagnolo, che non risparmiava nemmeno il figlio 23enne della donna con loro convivente. Quando i maltrattamenti hanno iniziato ad avvenire anche davanti all'altra figlia, minorenne, la donna ha trovato il coraggio di recarsi dai carabinieri e denunciare tutto.

Sono così emersi particolari terribili, come le minacce urlate dall'uomo alla moglie e al di lei figlio, oltre ad offese intollerabili ("Sei grande, grosso e stupido" o ancora "sei della famiglia delle scimmie"). In più occasioni l'uomo avrebbe poi urlato alla moglie di darsi alla prostituzione, per guadagnare più soldi.

Il sostituto titolare dell'inchiesta, condividendo le risultanze investigative dei carabinieri della stazione di Bagnolo, ha richiesto e ottenuto dal gip del Tribunale di Reggio Emilia l'applicazione nei confronti dell’uomo della misura dell’allontanamento dalla casa familiare prescrivendogli di non accedervi più senza autorizzazione del giudice.

Provvedimento di natura cautelare che ieri è stato eseguito dai carabinieri della stazione di Bagnolo, che hanno condotto le indagini.