Rissa in strada tra squadre di operai, quattro denunciati

Tre di loro sono rimasti feriti, due con prognosi di 5 e 10 giorni. Sequestrato un piccone

SAN POLO. Da una parte una squadra di operai di un’azienda bolognese intenti a posizionare la fibra ottica e nelle vicinanze una squadra di altri operai di una ditta modenese intenti al rifacimento della segnaletica stradale. 
È bastato che un’auto, a cui era stato deviato il transito dagli operai intenti a posizionare la fibra ottica, passasse sopra le strisce pedonali appena fatte dall’altra squadra, a far scatenare la rissa in conseguenza della quale tre dei quattro coinvolti sono rimasti feriti (due sono ricorsi alle cure mediche in ospedale con prognosi di 5 e 10 giorni). Tutti e quattro invece sono stati denunciati per rissa aggravata: si tratta di un 32enne e un 31enne abitanti a Bologna e un 48enne e un 40enne abitanti a Reggio Emilia.
 
È successo l’altra mattina a San Polo e ha visto i carabinieri della locale stazione, allertati dall’operatore in servizio al 112, intervenire a seguito della segnalazione di una rissa in strada. 
 
All’atto dell’arrivo due dei coinvolti, appartenenti alla ditta modenese, inseguiti dagli “avversari” di cui uno armato di un piccone, avevano trovato rifugio all’interno del loro furgone. 
 
La ricostruzione dei fatti operata dai carabinieri ha poi stabilito che i contendenti, appartenenti a differenti squadre di operai, avevano litigato passando presto dalle parole ai fatti dandosele di santa ragione sino a quando i due dell’azienda modenese, probabilmente avendo la peggio, sono fuggiti, trovando rifugio nel furgone inseguiti dagli altro operai di ci uno brandiva il piccone. 
 
I due sono stati “liberati” dai carabinieri che poi hanno proceduto a denunciare i coinvolti sequestrando il piccone.