Tragedia a Reggio Emilia, muore a 42 anni nell'auto capovolta

Incidente mortale, poco dopo le sette, sulla provinciale 52 che collega la via Emilia a Scandiano: nell'impatto fatale nei pressi delle scuole di Bagno ha perso la vita Luca Iapichello

REGGIO EMILIA. A meno di 24 ore dall'incidente costato la vita a un giovane padre, il 22enne Luigi Vista morto verso le 13 di ieri (martedì 4 maggio) a San Maurizio, sulle strade reggiane si registra un nuovo tragico incidente. E' successo poco dopo le sette di questa mattina, in via Nello Lasagni, la strada  provinciale 52 che collega la via Emilia all'altezza di Bagno con Arceto e Scandiano.

Le immagini del tragico incidente a Reggio Emilia, costato la vita a un uomo di 42 anni

Luca Iapichello, 42enne residente a Scandiano, stava percorrendo via Lasagni in direzione della via Emilia al volante di una Citroen C3, molto probabilmente diretto al lavoro, quando per cause in corso d'accertamento da parte della polizia locale di Reggio Emilia ha perso il controllo dell'auto e dopo aver sbattuto contro un manufatto in cemento, è morto nell'auto capovolta.

L'incidente si è verificato tra la chiesa e la scuola della frazione di Bagno, a poche decine di metri dall'incrocio con la via Emilia. In base alle prime testimonianze, il 42enne che arrivava da Arceto avrebbe tentato un sorpasso poco dopo la chiesa ma, dopo che le ruote di sinistra sono scese dalla banchina stradale, ha perso il controllo del mezzo e non è più riuscito a tenere l'auto in strada.

La Citroen C3 _ davanti a decine di automobilisti che a quell'ora stavano percorrendo quella strada _  ha così urtato due veicoli (senza conseguenze per gli automobilisti che erano al volante) prima di andare a sbattere contro il manufatto del canale e impennarsi irrimediabilmente, finendo con il capovolgersi sulla carreggiata.

Allertata da diverse persone che si sono fermate per prestare i primi soccorsi, la centrale operativa del 118 ha subito inviato in via Lasagni i volontari della Croce Rossa di Rubiera e l'automedica di Scandiano, oltre ai vigili del fuoco di Reggio. Per il 42enne, però, non c'è stato nulla da fare: l'uomo è morto sul colpo, a causa dei gravi traumi riportati durante la tragica carambola.

Tocca ora agli agenti della polizia locale di Reggio ricostruire l'esatta dinamica dello schianto e accertare eventuali responsabilità.