Due morti e 157 nuovi positivi Impennata di pazienti ricoverati

reggio emilia. Altri due morti e 157 contagiati in più, oltre a una decisa impennata dei pazienti ricoverati con sintomi gravi. Questa la sintesi del bilancio di ieri sulla pandemia Covid in provincia di Reggio Emilia.

A perdere la vita due uomini di 72 e 79 anni residenti in città: sale quindi a 1.256 il totale dei decessi nel Reggiano dall’inizio dell’emergenza. Dei nuovi positivi invece, 106 dei quali ricondotti a focolai già noti, 148 sono in isolamento domiciliare (3.990 in totale), sei in terapia non intensiva (222 in totale, compresi i malati accolti negli alberghi Covid) e tre in Rianimazione (31 in totale). Salgono infine a 38.872 i guariti complessivi in provincia: 541 senza più sintomi e 38.331 con doppio tampone negativo.


Casi e ricoveri in calo e 23 decessi invece in Emilia Romagna: i malati effettivi da Covid ieri erano 58.533 (2.423 in meno). Di questi, i positivi in isolamento a casa sono complessivamente 56.130 (2.364 in meno), il 96 per cento del totale dei casi attivi, mentre quelli ricoverati in terapia intensiva sono 287 (quattro in meno) e 2.116 quelli negli altri reparti Covid (55 in meno).

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, si sono registrati in regione 360.694 casi di positività, 760 in più rispetto a martedì su un totale di 27.263 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore.

La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 2,8 per cento, con un’età media di 41,2 anni. La situazione dei contagi nelle province vede Reggio Emilia in testa, seguita da Bologna (89) e Modena(83), con la metà dei casi. Quindi Ravenna (76), Parma (67), Ferrara (63), Forlì (59), Rimini (57), Cesena (54). Infine, Piacenza, con 39 nuovi casi, e il Circondario Imolese con 16. Fra i 23 nuovi decessi, il più giovane si è registrato a Bologna, un uomo di 52 anni con patologia pregresse. Salgono dunque a 12.690 i decessi totali in Emilia-Romagna. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA