Questa mattina l’addio a Silvano Gualerzi cantante morto di Covid

QUATTRO CASTELLA. Si terrà questa matina alle 9, nella chiesa di Quattro Castella, la messa funebre per Silvestro Gualerzi, da tutti conosciuto come Silvano, conosciutissimo cantante folk morto a causa del Covid a 83 anni, la settimana scorsa.

La messa verrà celebrata dopo la cremazione della salma, avvenuta nei giorni scorsi; le ceneri verranno poi tumulate al cimitero castellese.


Silvano Gualerzi se n’è andato accanto alla sua amata Dina, la moglie. Entrambi avevano contratto il virus ed erano stati ricoverati nella stessa stanza, all’ospedale Magati di Scandiano. Lei non ha avuto conseguenze gravi, lui invece non ce l’ha fatta.

Intensa la carriera artistica di Silvano Gualerzi: cantante apprezzato di gruppi musicali che hanno fatto la storia del folklore emiliano e del ballo liscio, come le orchestre di Tienno Pattacini e del figlio Iller; come l’Orchestra Azzurra di Tamagnini di Parma e l’orchestra Baldassarri di Bologna. Poi tantissime esibizioni con gruppi di musicisti locali, anche a scopi benefici.

« Era ammalato da anni ed era stato chiamato per la vaccinazione – aveva raccontato nei giorni scorsi la moglie Dina – ma abbiamo preso il Covid e ci hanno ricoverati insieme a Scandiano. Io l’ho preso in forma leggera; lui subito non sembrava grave, nonostante il Parkinson, anche perché era un uomo forte: mangiava e dormiva bene, senza dolori. Tre-quattro giorni prima della morte gli infermieri lo hanno fatto cantare, mentre era sul sollevatore. Poi i problemi ai polmoni. Una disgrazia – aveva concluso la donna – ma quantomeno ho potuto stare accanto a lui sino alla fine». La morte di Gualerzi ha suscitato cordoglio tra i tantissimi conoscenti. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA