È Alessia Giorgini musicista di 24 anni la nuova assessora di Toano

La spunta sulle altre candidate dopo l’appello del Comune. «Arte e cultura sono fondamentali. Promuoverò il territorio» 

TOANO. Si è risolta con l’ingresso in giunta di una giovane e preparata musicista di Cerredolo la ricerca attivata nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale di Toano per una nuova assessora, lanciata attraverso un avviso pubblico al quale avevano risposto diverse ragazze e donne. È Alessia Giorgini, 24enne cerredolese, la nuova assessora alla cultura e al turismo. La richiesta di disponibilità pubblicata sul sito istituzionale aveva fatto seguito alle dimissioni della precedente assessora Erica Grossi, dovuta a un cambio di residenza, così da mantenere i parametri di parità di genere necessari per l’equilibrio della giunta.

Erano arrivate diverse risposte, «tutte molto interessanti – afferma il sindaco Vincenzo Volpi – che sono state considerate con debita attenzione, e alla fine la scelta è caduta su Alessia Giorgini».


Musicista, cantante e insegnante di canto, Alessia è al quinto anno di conservatorio. La musica, il teatro e la danza sono sempre state le sue grandi passioni, ma anche i viaggi, la conoscenza dei territori e della loro storia. Assume le deleghe a cultura, turismo e pari opportunità.

Spiega la neoassessora: «Da sempre ho ritenuto importante lo studio e la crescita personale in ambito culturale e artistico, impegnandomi sin da bambina in attività scolastiche ed extrascolastiche con passione, determinazione e con tanta voglia di migliorarmi. Mi sono diplomata con lode in “Amministrazione, finanza e marketing”, con specializzazione in “Relazioni internazionali per il marketing” nel 2015 all’istituto superiore Itcg “Baggi” di Sassuolo. Ho scelto di intraprendere questo percorso scolastico in quanto sono sempre stata spinta ad approfondire lo studio delle diverse culture, delle lingue straniere e di tutta la parte più economica e sociale di questo settore».

Ma sono l’arte e la cultura il vero pallino della Giorgini. «Sono sempre state fondamentali nella mia vita – spiega – prima come passione e poi come vero e proprio lavoro. Infatti, ho deciso di specializzarmi in musica frequentando il conservatorio di Mantova, dove mi sono laureata con lode in Canto jazz nel 2019. Durante questo percorso ho lavorato presso la biblioteca dell’istituto e, considerata la mia grande passione per i viaggi e il turismo, ho partecipato con entusiasmo al programma Erasmus+, studiando nella città di Leuven, in Belgio. Grazie anche a questa esperienza ho acquisito un alto livello nella lingua inglese, che parlo quotidianamente ormai da 4 anni. Attualmente sto frequentando l’ultimo anno di diploma di II livello presso l’Accademia nazionale Siena Jazz, una realtà internazionale di alto livello in cui ho modo di interagire con artisti provenienti da tutto il mondo. Dal 2019 insegno canto moderno in diverse scuole di musica, e dallo scorso anno mi sto formando per poter proporre progetti musicali negli istituti scolastici, soprattutto nelle scuole primarie».

Nell’ambito culturale e artistico, oltre a lavorare come musicista e insegnante, Alessia Giorgini è appassionata di danza e di teatro. Fa parte della compagnia dialettale “Il Buffone di Corte” e ha collaborato con due cantautori del territorio, Ezio Bonicelli ed Emiliano Mazzoni.

Conclude la Giorgini: «Nel ruolo di assessora mi piacerebbe promuovere e incrementare eventi come la giornata ecologica e sostenere associazioni come “Plastic Free”, per sensibilizzare e far conoscere la bellezza delle nostre colline. Sono un’amante della cucina e dei prodotti tipici locali. Per me sarebbe molto importante riuscire a incrementare il rapporto tra turismo ed economia locale, pubblicizzando le realtà artigiane, che negli ultimi anni stanno scomparendo. Mi impegnerò nel potenziamento del turismo e nella promozione del nostro territorio, in ambito artistico, culturale ed enogastronomico; nella valorizzazione dei borghi e delle opere di importanza storico-culturale presenti nel nostro territorio, tra cui la Pieve matildica, la Via matildica del Volto Santo e l’arte del Ceccati».

«Siamo molto contenti di avere Alessia in giunta – afferma il sindaco Volpi – perché porta un consistente carico di competenze e preparazione, nonostante la giovane età, e perché, proprio grazie ad essa, dà anche una sferzata di energia e dinamismo al gruppo. Si è già messa al lavoro e sta entrando senza difficoltà nelle dinamiche amministrative dell’ente. Da parte di tutti noi e dell’intera comunità, le porgiamo i migliori auguri di buon lavoro». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA