Vende lo scarico della moto online, ma si ritrova il conto svuotato: denunciato un 65enne

La vittima dell'ennesima truffa è un 27enne che ha inconsapevolmente ricaricato la postepay del truffatore per 1.500 euro

VEZZANO. Ha pubblicato una inserzione sul web per vendere uno scarico per motociclo Ktm, ma anziché ricevere i 150 euro pattuiti si è ritrovato il conto svuotato per ben 1.500 euro. A venire truffato un 27enne di Vezzano. Ma la sua denuncia ha fatto partire le indagini al termine delle quali è stato denunciato il truffatore: un 65enne di Prato.
L’uomo aveva contattato il ragazzo subito dopo la sua inserzione mostrandosi interessato all’acquisto e disponibile a effettuare immediatamente il pagamento con l’accredito dell’importo sul conto del venditore attraverso una qualsiasi postazione Atm di una banca. 
 
Il 27enne, recatosi a eseguire l’operazione su indicazione dell’interlocutore, con cui è rimasto sempre in contatto telefonico, ha effettuato l’operazione ma, anziché ritrovarsi accreditati i 150 euro, si è visto il conto alleggerito di ben 1500 euro. Il truffatore infatti gli ha dettato il numero della sua carta ricaricabile facendogli effettuare a sua insaputa una ricarica sulla postepay. 
 
I carabinieri di Vezzano, raccolta la denuncia, hanno avviato le indagini. Dopo una serie di riscontri tra l’utenza telefonica con la quale era stata intavolata la trattativa ed erano state date le indicazioni per il prelievo del contante e la carta prepagata dove erano stati versati i soldi, i carabinieri hanno individuato il 65enne campano, abitante a Prato, con a carico specifici precedenti di polizia, e lo hanno denunciato.