“The Walking Dead” e altri fumetti storici in dono alla biblioteca

SaldaPress regala oltre 450 volumetti originali al Comune. Pozzetti: «Stiamo rinnovando, un’emozione riceverli»

FABBRICO. La ditta SaldaPress ha effettuato un’ingente donazione di fumetti alla biblioteca comunale. Si tratta di 452 libri per un valore complessivo di 6.600 euro. SaldaPress è la divisione editoriale di Gruppo Saldatori, studio di grafica e comunicazione nato nel 1997 che produce fumetti pubblicati su licenza di varie case editrici internazionali, con l’esclusiva per l’Italia dell’intero catalogo Skybound, etichetta fondata nel 2010 da Robert Kirkman all’interno di Image Comics e sotto cui compare The Walking Dead, la zombie-saga più famosa al mondo e attuale titolo di punta della casa editrice.

Per l’assessore alla cultura Elisabetta Pozzetti si tratta di una “donazione speciale”: «Stiamo lavorando alla riqualificazione e al rinnovamento della proposta libraria nella nostra biblioteca. Abbiamo fatto un lavoro certosino di selezione, scarto e acquisto. Abbiamo usufruito anche della consulenza preziosa di alcuni dei nostri affezionati lettori che ci hanno aiutato e ci aiutano con indicazioni bibliografiche a implementare in maniera corposa l’offerta a scaffale. Uno dei settori che da subito si era rivelato più scarso era quello relativo al fumetto. Era nei nostri obiettivi integrare il più possibile questa carenza. È giunta, dunque, inaspettata la donazione della ditta SaldaPress, creata da Marco Marastoni e Andrea Ciccarelli».


In 20 anni di attività ha pubblicato centinaia di titoli acquisendo licenze internazionali di primaria importanza, come Aliens Universe, Predator, Rocketer, Buffy, Godzilla, Terminator e molte altre. Per celebrare il 20esimo anniversario di attività Marastoni ha deciso di donare una copia dell’intera produzione della casa editrice al suo paese natale.

«Vi assicuro che all’arrivo degli scatoloni e alla loro apertura, l’emozione si toccava – ha continuato l’assessore Pozzetti –. Eravamo in cinque, di età diverse, ma inutile nasconderlo il fumetto ha questo potere incredibile di catalizzare l’attenzione e di attrarre sguardo e mani. Ci siamo trovati in pochi minuti a sfogliare ciascuno un volume annusando le pagine, che sanno di buono, di inchiostri e carta, di sogni e fantasia. Come bambini, felici e persi, ci siamo abbandonati a zigzagare su questa apparecchiata di eccezionali libri. Una parte dei volumi troveranno collocazione stabile nella nostra biblioteca e una parte sarà disponibile alla consultazione al Centro Giovani». Il 23 aprile nell’ambito di “Chiacchiere d’inchiostro” in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore si parlerà della donazione e dei segreti del fumetto. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA