Barco cambia volto. Dopo quelli alla piazza lavori nei palazzi Acer

Il rendering degli edifici Acer ristrutturati

Bibbiano, l’investimento di Regione e Comune è di 950mila euro. Con le opere di efficientamento consumi ridotti della metà

BIBBIANO. Il centro di Barco si rinnova. Dopo la riqualificazione di piazza dei Caduti, ora è la volta dei due edifici di edilizia residenziale pubblica che delimitano, a Sud e a Est, il perimetro del cuore della frazione di Bibbiano, sui quali saranno effettuati lavori di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico volti a migliorare la sicurezza e il comfort abitativo e a ridurre i consumi.I fabbricati ai civici 3-4-5-6 e ai civici 7-8 sono stati realizzati rispettivamente nel 1920 e nel 1959. Il più vetusto, situato a Est, è costituito da 24 alloggi mentre quello di edificazione più recente, a Sud, comprende 16 alloggi. I 40 alloggi saranno sottoposti a un intervento di riqualificazione energetica che migliorerà di due classi energetiche gli edifici; i consumi di gas per uso domestico verranno dimezzati (da 256 a 129 kw/h al metro quadrato), con un risparmio sulle bollette energetiche di almeno il 50% annuo per ogni famiglia.

Gliedifici Acer come sono ora


L’intervento di riqualificazione prevede un investimento complessivo di circa 950mila euro, finanziato per 180mila euro dal Comune di Bibbiano e per 650mila euro dalla Regione grazie ai fondi per la rigenerazione urbana. La direzione operativa per l’esecuzione dei lavori è di Acer Reggio Emilia che ha progettato l’intervento con Iren Smart Solution, azienda esecutrice insieme a Torreggiani Servizi. I lavori inizieranno domani e saranno terminati entro la fine del 2021.«Desidero esprimere soddisfazione per l’avvio di un altro importante cantiere nel cuore di Barco, frutto di un bel lavoro di squadra di Acer e del nostro Ufficio tecnico – afferma il sindaco, Andrea Carletti – un intervento che completa il progetto di riqualificazione di piazza Caduti».



«Acer è lo strumento dei Comuni per l’attuazione delle politiche abitative e anche in questo caso abbiamo affiancato il Comune di Bibbiano per attuare un vasto programma di riqualificazione dell’intero patrimonio residenziale sociale che ha previsto il riordino delle assegnazioni con cambi alloggi programmati e condivisi con i residenti, risolvendo problemi di accessibilità e di sotto e sovra affollamento – evidenzia Marco Corradi, presidente di Acer Reggio Emilia – si tratta di operazioni complesse e onerose, che hanno richiesto programmazione e capacità gestionale». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA