Troppo smog, piazza Carducci diventa pedonale ma a metà

Le nuove linee del Comune per ridurre l’inquinamento: Pedibus e bike-to-work Incentivi in arrivo per cambiare il parco macchine e sostituire il riscaldamento

RIO SALICETO. Ambiente e tutela del territorio. Se n’è parlato in una delle quattro assemblee pubbliche di “Agenda 21” per discutere sul futuro del paese. Secondo l’assessora all’Ambiente Lara Baraldi, che ha fatto il quadro della situazione, la prima cosa che è balzata all’occhio è il netto peggioramento della qualità dell’aria a Rio Saliceto.

E dunque, per correre ai ripari, l’amministrazione comunale punta sulla pedonalizzazione (almeno metà di piazza Carducci) e sulla mobilità slow.


«Le ultime rilevazioni Arpae dimostrano che la qualità dell’aria è ormai arrivata al “mediocre”. Questo è incredibile per un piccolo Comune di periferia – ha detto Baraldi –. Se non cambieremo radicalmente i nostri stili di vita, rischiamo di avvelenarci con le nostre mani, ovvero con le nostre auto e le nostre stufe».

Anche Rio Saliceto dunque è tra i Comuni posti sotto stretta osservazione da parte della Regione. Ciò vuol dire che i cittadini nei prossimi anni, oltre a prediligere la mobilità sostenibile, dovranno modificare il parco auto e i sistemi di riscaldamento, con l’aiuto di incentivi e agevolazioni sui quali il Comune sta lavorando.

Non solo, però. L’assessore Baraldi ha annunciato l’installazione di apposita segnaletica in tutto il paese per favorire la comunicazione e scoraggiare comportamenti non corretti; incentivi, come detto, sulla mobilità sostenibile e per adeguare gli impianti di riscaldamento e una serie di misure per diminuire il numero dei mezzi a motore, soprattutto i più inquinanti, che transitano nel centro abitato. Come? Aumentando le soste con disco orario e le aree pedonali. A metà aprile, infatti, una parte di piazza Carducci verrà chiusa alle auto per riservarla ai pedoni. Verrà potenziato il Pedibus e, non appena termineranno i lavori del cosiddetto “ring urbano”, ovvero l’anello di pista ciclabile del perimetro del centro urbano, verrà proposto il bicibus. Su questa tema, l’amministrazione comunale si sta impegnando per proporre alle aziende e ai lavoratori il cosiddetto bike-to-work, iniziativa regionale attraverso la quale viene garantito un bonus a chi sceglie di recarsi al lavoro con un mezzo non inquinante.

In materia di verde pubblico e patrimonio arboreo, Baraldi ha spiegato le specificità dei parchi pubblici: il parco Ulivi è adatto al gioco ed alle relazioni sociali; “Le Collinette” ha un’area giochi inclusa e maggiormente dedita al relax; il parco di via Elsa Morante ha un’area sportiva attrezzata per jogging , attrezzi per il benessere fisico e spazio per eventi. «La comunità riese – ha concluso – avrà quindi l’opportunità di scegliere in quale area verde attrezzata vivere i propri momenti di relax». Per quanto riguarda il tema dei rifiuti, il Comune di Rio Saliceto da tempo ha avviato la raccolta “porta a porta” con l’obiettivo di differenziare al massimo i rifiuti e ridurre quelli da avviare allo smaltimento. —

M.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA