Fornitura extra di vaccini Si accelera con gli over 75

Entro domenica prima dose per tutti. Tre morti e 308 contagiati in due giorni

reggio emilia. A Reggio Emilia si accelera con la campagna vaccinale. A comunicarlo, ieri, è stata la stessa direzione dell’Azienda Usl Irccs di Reggio che ha spiegato come, grazie alla recente fornitura di 11.990 dosi di vaccino Astra Zeneca, saranno anticipati a questa settimana i quattromila appuntamenti previsti inizialmente dal 12 aprile in poi per i reggiani fra i 75 e i 79 anni.

i vaccini


In questo modo tutti i prenotati over 75 – in totale 21mila in provincia – potranno ricevere la prima dose di vaccino entro domenica. Le persone che erano prenotate dopo quella data stanno quindi ricevendo un messaggio sul cellulare con il nuovo appuntamento, in cui è indicato il giorno, l’ora e il luogo dove recarsi per poter essere vaccinati.

«Invitiamo questi cittadini ad aderire alla campagna vaccinale – spiega l’Ausl – presentandosi alle sedi vaccinali in orario». Una fornitura extra e un’accelerazione che farà molto comodo per la programmazione dei calendari vaccinali in provincia. Sempre da lunedì 12 aprile, infatti, parte anche la possibilità di prenotare la vaccinazione per la fascia di età compresa fra i 70 e i 74 anni.

contagio in provincia

Prosegue la campagna vaccinale ma, purtroppo, non si arresta nemmeno il progredire del contagio. Negli ultimi due giorni, fra Pasqua e Pasquetta, sono stati 308 i nuovi contagiati in provincia di Reggio Emilia (181 domenica e 127 ieri). Tre invece i morti (uno domenica e due ieri): tre donne di 63, 68 e 93 anni residenti a Correggio e in città (2). Sale quindi a 1.220 il totale dei decessi avvenuti nel Reggiano dall’inizio della pandemia.

Dei positivi in più registrati nelle ultime 48 ore, 188 dei quali ricondotti a dei focolai ben specifici, ben tre sono i pazienti ricoverati in Rianimazione in gravi condizioni (31 in totale). Dieci invece i malati in terapia non intensiva (281 in totale, compresi i contagiati accolti negli alberghi Covid) e 295 quelli in isolamento domiciliare (4.696 in totale).

Salgono invece a 35.899 (102 in più rispetto a domenica) i guariti totali in provincia dall’inizio della pandemia: 35.348 definitivamente usciti dalla malattia con doppio tampone negativo e 551 senza più sintomi ma ancora potenzialmente contagiosi.

contagio in regione

Cala invece l’incidenza settimanale dei nuovi casi di coronavirus per 100mila abitanti in Emilia-Romagna: nel periodo fra il 29 marzo e il 4 aprile il dato regionale è di 253. Valore ancora al di sopra della soglia considerata “di guardia” di 250 casi per 100mila abitanti ma che conferma il trend in discesa rispetto alle settimane precedenti: 318 casi per 100mila abitanti nella settimana 22-28 marzo, 384 per il 15-21 marzo, 441 per l’8-14 marzo e 438 dal 1 al 7 marzo. Dall’inizio della pandemia ieri in regione si sono registrati 344.408 casi di positività, 1.493 in più rispetto a Pasqua, su un totale di 6.299 tamponi eseguiti in 24 ore. Sono 38 invece i morti in più (35 i decessi Covid di domenica) mentre le persone guarite sono 1.437 in più e raggiungono quota 260.051. —

L. G.

© RIPRODUZIONE RISERVATA