Dall’asilo alla prima media oggi si ritorna sui banchi

Interessati in città oltre 3.400 bambini fino ai sei anni e in 9.677 tra alunne e alunni  dai 6 ai 12 anni 

REGGIO EMILIA. Riaprono le porte oggi le 30 Scuole dell’infanzia e i 20 Nidi comunali e convenzionati di Reggio Emilia, che sono pronti ad accogliere un totale di oltre 3.400 bambini. Riprendono anche le attività didattiche in presenza per tutti gli alunni iscritti alle scuole primarie e per la prima classe della scuola secondaria di primo grado. Tra istituzioni scolastiche statali e paritarie, saranno complessivamente 9.677 le alunne e alunni dai 6 ai 12 anni.

«Le riaperture – dicono il sindaco Luca Vecchi e l’assessora all’Educazione Raffaella Curioni – costituiscono un segnale positivo e di speranza, nell’esperienza oltremodo difficile della pandemia, così dura per bambine e bambini, per le loro famiglie e per il personale scolastico. Il nostro desiderio, che è condiviso dai nostri concittadini, e il nostro impegno sono di poter riportare tutti, anche gli studenti più grandi, fisicamente a scuola nelle prossime settimane».


L’Istituzione Scuole e Nidi dell’infanzia del Comune di Reggio Emilia ha rafforzato ulteriormente in questi ultimi mesi le misure sanitarie, mettendo a disposizione del personale le mascherine Ffp2 insieme ad appositi nebulizzatori utilizzati per igienizzare le superfici e gli ambienti. Inoltre, grazie ai sopralluoghi effettuati da inizio anno dai tecnici del dipartimento di Igiene pubblica dell’Ausl per valutare l’applicazione dei protocolli sanitari, sono state disposte tutte le misure necessarie per rispondere puntualmente alle osservazioni riportate, con particolare attenzione all’aerazione degli ambienti. Per i periodi di sospensione dei servizi, saranno applicate puntuali scontistiche, a seconda dell’effettiva presenza dei bambini e delle bambine a Scuola o al Nido: ad esempio, per una retta a tempo pieno in presenza fino al 12 marzo 2021 e successivamente con attività svolta attraverso i legami educativi a distanza (Lead) per il mese di marzo sarà applicato uno sconto del 40%.

In queste settimane sta continuando la campagna vaccinale per tutto il personale scolastico che ha già raggiunto una percentuale molto elevata di copertura. Inoltre, in considerazione della situazione pandemica che sta ritardando le previste procedure concorsuali per la formazione di rinnovate graduatorie per il conferimento di supplenze ed incarichi a tempo determinato, è stato pubblicato un apposito avviso sul sito del Comune di Reggio Emilia il 10 marzo scorso, al fine di garantire nell’immediato la continuità dei servizi. Infatti - come previsto da specifico regolamento - l’Istituzione Scuole e Nidi d’infanzia può avvalersi di personale educativo in possesso dei requisiti che abbia presentato domanda di supplenza, previo superamento del colloquio di idoneità. Questo ha consentito di raccogliere a oggi 15 domande di personale che da domani potrà essere chiamato per brevi supplenze. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA