Dà fuoco agli sfalci e provoca un incendio

Toano. Come da abitudine consolidata, anche se non sempre regolare, negli ambienti rurali, un agricoltore 50enne toanese si è rivolto al fuoco per fare una ripulitura dell’area di un suo terreno. Ma l’uomo, dopo aver depositato i residui degli sfalci e delle potature e aver appiccato le fiamme, ne ha poi perso il controllo causando il propagarsi di un incendio per un area 300 mq di un terreno incolto misto a sterpaglie. L’incendio ha anche interessato il margine della strada di via Conte Sasso (Sp 8) e in modo parziale gli appezzamenti agricoli limitrofi. Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco di Castelnovo Monti impediva l’ulteriore propagarsi del rogo con conseguenze ben più serie. Con i mezzi di soccorso sopraggiungeva anche una pattuglia della stazione carabinieri forestali di Viano, allertata dal sistema di soccorso attivatosi subito dopo l’allarme, svolgendo i primi accertamenti.

Nelle ore successive, e dopo opportune verifiche, veniva identificato il 50enne abitante a Toano il quale, peraltro confortando le risultanze investigative, ammetteva la condotta imprudente. Lo stesso, dopo le formalità di rito, è stato deferito alla procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia per il reato di incendio di origine colposa. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA