Pesta l’amica dopo la scenata di gelosia Denunciata una 35enne per lesioni

La donna era andata a casa della conoscente per un chiarimento ma il confronto le ha fatto perdere la testa. Intervengono i carabinieri

VAL D'ENZA. Dopo aver capito che la sua amica, 30 anni, aveva smesso di frequentarla, allontanandola anche dal suo nucleo familiare, perché riteneva che volesse “provarci” con il suo compagno, una 35enne si è presentata a casa dell’amica con l’intenzione di chiarire quello che secondo lei era solo un malinteso.

La discussione, inizialmente tranquilla, è ben presto degenerata nel momento in cui la 30enne ha fatto notare all’amica che tutte le volte che andava a trovarla a casa si presentava con abiti molto corti ed appariscenti, e assumendo atteggiamenti provocatori così da farsi notare dal compagno dell’ospite.


A quel punto la 35enne ha perso la testa e ha iniziato a insultare l’amica passando presto dalle parole ai fatti.

La donna in preda a un attacco di rabbia ha scagliato contro l’ex amica il tavolo della cucina colpendola all’addome e facendola cadere a terra per poi afferrarla per i capelli colpendola con calci e pugni in tutto il corpo.

La 30enne, sebbene a fatica, è riuscita ad allontanare la 35enne da casa. La quale non si è data per vinta e ha iniziato a suonare con insistenza il campanello tanto che la giovane donna, preoccupata, ha chiesto al 112 l’intervento di una pattuglia di carabinieri.

I militari giunti sul posto hanno identificato le donne, hanno tenuto a distanza la 35enne e successivamente hanno provveduto a mandare la 30enne al pronto soccorso dell’ospedale di Montecchio Emilia dove è stata dimessa con una prima prognosi di 5 giorni per una tumefazione parietale destra e successivamente altri 5 giorni per contusione all’emitorace.

La 30enne ha formalizzato la denuncia con i carabinieri di Quattro Castella che hanno denunciato la 35enne per lesioni personali. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA