Triplica l'incasso della truffa online ai danni di un operaio, denunciato

Per la vendita fantasma di un trattore finisce nei guai un 36enne che era riuscito a "scucire" i soldi del mezzo, della spedizione e pure degli accessori

NOVELLARA. Un truffatore esperto di raggiri online ha triplicato l’incasso con un solo colpo: prima ha ottenuto i soldi per la vendita di una macchina agricola, poi quelli per i costi di spedizione e successivamente quelli per gli accessori. Ma i carabinieri di Novellara lo hanno identificato e denunciato: si tratta di un 36enne abitante a Capannori, in provincia di Lucca, che aveva pubblicato un annuncio online per vendere una macchina agricola a 800 euro. Era stato contattato da un operaio 56enne di Novellara che poi aveva versato l'importo richiesto nella postepay indicatagli dal venditore.
 
L’inserzionista poi gli aveva chiesto altri 200 euro per l'Iva e i costi del trasporto, che la vittima gli aveva versato con le stesse modalità. Dopo qualche giorno il venditore ha fatto una nuova richiesta al 56enne reggiano, per ulteriori 500 euro sostenendo che la macchina agricola faceva parte di un lotto in cui erano presenti anche altri attrezzi agricoli e non vi era la possibilità di annullare l'ordine e ricevere in restituzione l'importo già versato.
La vittima a questo punto ha effettuato l’ulteriore versamento richiesto senza tuttavia ricevere la macchina agricola. Nel frattempo il venditore si è reso irreperibile. 
 
Ma i carabinieri, ai quali l’operaio di Novellara si è rivolto per denunciare la truffa, dopo una serie di riscontri hanno identificato il venditore e hanno accertato che con la stessa tecnica aveva raggirato altre persone.