Approvato il bilancio le tasse non aumentano 5 milioni d’investimenti

RIO SALICETO. Nell’ultima seduta è stato approvato, con l’astensione del gruppo di minoranza, il bilancio di previsione 2021 caratterizzato dalla presenza dell’aumento delle spese legate alla pandemia, alla necessità di garantire i servizi sociali e dall’incertezza rispetto ai trasferimenti statali.

È stato anche il primo consiglio della storia del Comune trasmesso in modalità streaming per favorire la visione ai cittadini che in quest’epoca non possono presenziare alle sedute. Approvato anche il piano degli investimenti 2021- 2023 presentato dal sindaco Lucio Malavasi. «Nel triennio sono previsti importanti opere per un totale complessivo di oltre 5milioni di euro, principalmente nei settori della viabilità e mobilità sostenibile, sicurezza, nella manutenzione degli edifici pubblici e istituzionali, parchi, interventi ambientali, illuminazione pubblica, impiantistica sportiva e cimitero». Sul fronte dei tributi, l’amministrazione non prevede aumenti della tassazione.


«Tra le voci che incidono maggiormente in questo bilancio – ha detto Luca Brex, vicesindaco con delega al bilancio – ci sono tutte quelle legate all’emergenza come ad esempio le minori entrate sull’addizionale Irpef per 12.000 euro, 25.000 euro sull’Imu, 17.000 euro sulle sanzioni amministrative. Inoltre subiamo un taglio di 25.000 euro per un trasferimento che ci veniva erogato a seguito del sisma del 2012. Nonostante tutte le problematiche enunciate, non ci sarà nessun aumento delle tariffe per cui riusciremo a garantire tutti i servizi essenziali. Pesa l’evasione fiscale ma negli ultimi anni, grazie al notevole impegno degli uffici, siamo riusciti a recuperare somme importanti».

E l’assessore alla scuola e politiche giovanili Daniele Pietri ha aggiunto: «Continueremo a garantire i capitoli di spesa per i servizi concernenti le politiche giovanili. Seppur con non pochi sforzi riusciremo perciò a confermare lo stanziamento di ben 50.000 euro a favore delle giovani generazioni».

Il sindaco Malavasi ha poi illustrato il piano triennale delle opere pubbliche: «Gli interventi più importanti del 2021 riguarderanno l’edilizia pubblica con la riqualificazione degli alloggi di via Marx 7 e via Libertà 3 per un totale di circa 500.000 euro, il percorso ciclabile urbano per circa 400.000 euro, l’area cosiddetta mercatale che realizzeremo a fianco del cimitero monumentale per un importo di oltre 250.000 euro, lavori di viabilità per 140.000 euro e la riqualificazione degli spogliatoi, primo stralcio, per circa 200.000 euro. Oltre a questi importanti lavori realizzeremo il centro del riuso, l’impianto per la sala cinematografica nel teatro comunale e un campo scuola ciclabile suddiviso in due aree: una costituita da un vero e proprio percorso didattico e un altra invece ludica dedicata agli amanti del cross-bike. Un'altra cosa alla quale tengo moltissimo – ha concluso il sindaco – è l’inizio finalmente del progetto di digitalizzazione informatica documentale che ha l’obiettivo ambizioso di digitalizzare la documentazione presente negli archivi e agevolare il compito non solo degli uffici ma anche dei nostri concittadini nella fase di richiesta di accesso agli atti e documentazione varia. È un progetto che faremo per stralci e si concluderà nel 2023. Una delle più belle realizzazioni di questi ultimi anni è la ciclabile di via Griminella (nella foto) che attende solo l’investimento anche da parte del Comune di Correggio per congiungere in sicurezza i 2 Comuni». —

M.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA