Hacker sottrae 1500 euro dal conto corrente di un 45enne, denunciato

Nei guai un 47enne casertano, era riuscito con la tecnica del phishing a sottrarre i dati sensibili di un libero professionista e a clonarne la carta di credito

CORREGGIO. È riuscito a carpire alcuni dati “sensibili” di un libero professionista di 45 anni di Correggio e a clonarne la carta di credito alleggerendo il conto del malcapitato a favore del suo di circa 1500 euro. Per questi motivi è stato identificato e denunciato un 47enne casertano che ora deve rispondere di indebito utilizzo e falsificazione di carta di credito.
 
Il 47enne si è rivelato un asso dell'informatica e del crimine: operando da un’altra provincia è riuscito a derubare il 45enne correggese che, scoperti i fatti direttamente dal numero verde dell’istituto bancario dove è correntista, si è rivolto ai carabinieri di Correggio formalizzando la denuncia. 
 
I militari di Correggio, grazie anche a mirate indagini telematiche, sono risaliti all’hacker ora finito nei guai. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri il 45enne aveva ricevuto sulla propria mail una comunicazione, che riteneva essergli stata inviata dall’istituto bancario presso cui è correntista, di un movimento anomalo registrato sul suo conto. Un episodio di phishing, come poi accertato dallo stesso 45enne, in quanto la vittima collegatosi sul link indicatogli era stato “dirottato” su una schermata in cui gli venivano chiesti i propri dati sensibili, comprese le credenziali della sua carta di credito. 
 
Successivamente era stato contattato da un falso operatore bancario che gli aveva fatto credere che la sua carta di credito era stata oggetto di accesso anomalo da parte di ignoti.
 
Era riuscito così a entrare in possesso delle credenziali bancarie del 45enne e aveva effettuato un bonifico per un totale di 1.480 euro nel suo conto. La vittima si era poi rivolta al numero verde (quello vero) della banca e aveva scoperto di essere rimasto vittima di phishing. A questo punto, dopo avere bloccato la carta e il conto, si è rivolto ai carabinieri.