Castelnovo Monti, il volontario Mario Landucci stroncato da un infarto a 55 anni

Era una colonna portante della Croce Verde. L’intera comunità montana è in lutto

CASTELNOVO MONTI. Ha gettato nello sconforto tantissime persone, e in particolare, la “famiglia” della Croce Verde di Castelnovo Monti e Vetto, per la quale lavorava, la scomparsa improvvisa a causa di un infarto, nella serata di domenica, di Mario Landucci. Aveva 55 anni.

Landucci era una colonna portante della Croce Verde e una persona conosciutissima in paese. Lascia il papà Lino, la mamma Agnese, la sorella Laura e il nipote Nicola.


Il funerale avrà luogo venerdì 23 marzo alle 9.30, partendo dall’obitorio dell’ospedale Sant’Anna per la chiesa parrocchiale della Pieve di Castelnovo.

Per ricordare Mario, la famiglia chiede, anziché fiori, eventuali donazioni alla Croce Verde di Castelnovo Monti e Vetto. Al diffondersi della notizia, sono stati subito tantissimi gli attestati di cordoglio per la sua scomparsa. In primis proprio dalla pubblica assistenza per la quale lavorava: «Oggi se n’è andata una persona speciale. Ve ne diamo comunicazione con una enorme tristezza nel cuore. Punto di riferimento, sempre allegro e sorridente, perdiamo non solo un prezioso collaboratore, ma un grande amico. Alla famiglia e a Laura, nostra storica volontaria, porgiamo le nostre più sincere e sentite condoglianze. Ciao Mario».

Così invece lo ha ricordato l’amico Ivan Baroncini: «Sei stato una persona di una sensibilità fuori dal comune, intelligente, sempre sorridente. Ti eri rifatto una vita dopo un passato travagliato e sofferto, vivendo un presente fatto di cose importanti e impegno verso gli altri. Peccato non ti sia stato concesso di vivere un futuro sereno e roseo così come avresti strameritato. Ti porterò sempre nel cuore, grande Lando».

Anche il sindaco Enrico Bini ha voluto ricordare Landucci, sulla pagina Facebook del Comune: «Mi stringo alla famiglia di Mario Landucci in questo momento così terribile: Mario se ne è andato improvvisamente nella serata di domenica. Era una colonna della Croce Verde di Castelnovo Monti e Vetto, una persona di grandissima disponibilità, gentilezza, simpatia. Uno di quegli elementi che creano lo spirito di un gruppo, lo rinsaldano e spingono tutti a dare il loro meglio, senza imporsi, ma sempre con il sorriso. Mandiamo idealmente un forte abbraccio al papà Lino e la mamma Agnese, la sorella Laura, il nipote Nicola, ma anche a tutti gli amici della Croce Verde di Castelnovo Monti e Vetto, in questo momento atterriti anche loro per un dolore così grande. Mario è stato indispensabile per portare avanti il loro fondamentale lavoro a favore della comunità. Ciò che possiamo fare per onorarlo è continuare a sostenere la Croce Verde». Il presidente della Croce Verde, Iacopo Fiorentini, raggiunto telefonicamente, riesce solo a dire: «È una cosa che ci lascia senza parole. Se ne va un grande amico. D’ora in poi mancherà sempre qualcosa a tutti noi di Croce Verde». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA