Sorpreso in strada con la droga, denunciato un 52enne

Su Whatsapp i messaggi con il cliente di turno, un 40enne che ammette di rifornirsi abitualmente dall'operaio 

FABBRICO. Lo hanno sorpreso mentre spacciava droga in strada, nello smartphone hanno trovato le prove dello smercio: il 52enne, insospettabile in quanto incensurato, è stato così denunciato dai carabinieri della stazione di Fabbrico per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.
 
Lo spaccio avveniva con l’uso di WhatsApp per evitare di essere intercettato. A rivelarlo gli approfondimenti investigativi. I militari di Fabbrico, dopo averlo trovato in possesso di 5 grammi di marijuana suddivisi in dosi, hanno verificato la messaggeria su Whatsapp trovando che le dosi erano destinate a un cliente. A confermarlo anche quest’ultimo che rintracciato dai carabinieri ha confermato essere cliente del 52enne da cui si forniva da un paio di mesi. 
 
L’uomo, un operaio 52enne abitante a Fabbrico è stato fermato per un controllo l'altro pomeriggio in via I° maggio. Durante le procedure di identificazione ha mostrato chiari segni di preoccupazione. Per questo motivo è stato sottoposto a ulteriori accertamenti e trovato in possesso di oltre 5 grammi di marijuana suddiviso in tre involucri di plastica contenenti 1 grammo e mezzo l'uno e un involucro più piccolo da mezzo grammo. 
 
Condotto in caserma dall’esame dello smartphone si è riscontrata su WhatsApp la presenza di un recentissimo contatto con un altro utente con cui si era dato appuntamento scrivendo in maniera criptica e sospetta.
 
Quest'ultimo identificato in un 40enne del paese è stato convocato in caserma dove ammetteva di essersi dato appuntamento con il 52enne per acquistare due grammi di marijuana, che da qualche mese acquistava da lui ordinandola sempre via WhatsApp.