Sono 14 i reggiani morti in soli due giorni Oltre 200 i nuovi contagi, sette i ricoverati

reggio emilia. Quattordici morti in sole 48 ore. Dopo il drammatico bilancio di lunedì, per il secondo giorno consecutivo crescono ancora di sette le vittime da Covid registrate in provincia di Reggio Emilia.

Si tratta di quattro donne di 77, 86, 91, 96 anni e tre uomini di 58, 77, 85 anni residenti a Casalgrande, Castelnovo Monti, Reggio (3), Ventasso e Villa Minozzo. Salgono quindi a 1.151 i decessi totali nel Reggiano dall’inizio della pandemia.


Sale anche l’incremento di contagiati: 215 in più rispetto a lunedì, 103 dei quali ricondotti a dei focolai. Sette i nuovi reggiani ricoverati (335 in totale, compresi i malati accolti negli alberghi Covid) e 208 quelli confinati in isolamento domiciliare (6.875 in totali). Stabile – ma sempre elevatissimo – il numero dei pazienti Covid ricoverati in Rianimazione: 31 in totale. Sono 30.416 invece i guariti totali da inizio epidemia: 822 senza più sintomi e 29.594 con doppio tampone negativo.

In Emilia-Romagna si conferma invece un lieve rallentamento dei contagi, sono 2.026 sulla base di 37.456 fra tamponi molecolari e antigenici, ma continuano a crescere i ricoveri. In particolare in terapia intensiva, dove ci sono 381 posti letti occupati, il nuovo record che ritocca di tre unità quello fatto segnare lunedì. È il numero più alto dall'inizio della pandemia.

Si contano anche 52 morti. Dei nuovi positivi, gli asintomatici sono 960. Cresce il numero dei casi attivi che sfiora quota 70mila (69.615), il 94,4 per cento dei quali in isolamento domiciliare. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA