Coronavirus, in provincia di Reggio Emilia altri tre decessi. Fra i morti anche un 46enne

Sono 190 i nuovi contagiati, due dei quali in Rianimazione

REGGIO EMILIA. Tre morti, fra i quali anche un uomo di 46 anni, e quasi 200 nuovi casi di positività al Covid. Questa la sintesi dell'andamento della pandemia in provincia di Reggio Emilia secondo il bollettino diffuso da Ausl e Regione.

A perdere la vita una donna di 73 anni e due uomini di 46 e 77 anni residenti a Bagnolo, Cadelbosco e Casina. Salgono quindi a 1.125 i decessi totali nel Reggiano dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Cala invece l'incremento dei nuovi contagiati: 190, 87 dei quali originati da focolai.

Alta però la percentuale dei nuovi ricoverati: sette in terapia non intensiva (314 in totale, compresi i pazienti accolti negli alberghi Covid) e due in Rianimazione (30 in totale). Sono invece 6.341 i reggiani complessivamente in isolamento domiciliare.

Ancora circa 3000 positivi in più nelle ultime 24 ore in Emilia Romagna - 2.845 in aggiunta rispetto a ieri, su un totale di 39.832 tamponi eseguiti nelle ultimer 24 ore, con percentuale di positività al 7,1% (età media 42,7 anni)- e 45 decessi. In aumento casi attivi e ricoveri: i malati effettivi, a oggi sono 60.666 (+1.242 rispetto a ieri), di cui il 94,2% risultano in isolamento a casa. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 345 (+12 rispetto a ieri), 3.161 quelli negli altri reparti Covid (+68). Questi i dati accertati alle 12 di oggi. Alle 15 di oggi erano state somministrate complessivamente 538.653 dosi di vaccino; sul totale, 170.502 sono seconde dosi, e cioè persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Da inizio pandemia, in Emilia Romagna si sono registrati 289.957 casi di positività e 10.959 decessi.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 911 nuovi casi, poi Modena con 389 e Ravenna (328); seguono Rimini (223), Reggio Emilia (190), Cesena (186) e Ferrara (174); poi Parma (155), Forlì (140), Imola (118). Infine, Piacenza (31).

Dei 45 nuovi decessi, 2 si regostrano a Piacenza (una donna di 86 anni e un uomo di 70); 3 nella provincia di Reggio Emilia (una donna di 73 anni e 2 uomini di 46 e 77 anni); 8 nella provincia di Modena (6 donne - rispettivamente di 72, 78, 84, 88 e 2 di 91 anni - e 2 uomini, di 72 e 83 anni); 17 nella provincia di Bologna (5 donne, rispettivamente di 65, 76, 84 - quest’ultima di Imola - 90, 95 anni, e 12 uomini, di 66, 68, 71, 72 - quest’ultimo di Imola - 73, 74, 76, 78, 82, 85, 86, 92); 2 nella provincia di Ferrara (entrambi uomini, di 92 e 96 anni); 4 in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 85 anni e 3 uomini, rispettivamente di 39, 73 e 84 anni, quest’ultimo deceduto a Bologna); 9 nel riminese (5 donne, rispettivamente di 71, 84 - quest’ultima deceduta a Cesena - 85, 91 e 98 anni, e 4 uomini: uno di 81, 2 di 90, e uno di 85 anni). Nessun decesso nelle provincie di Parma e Ravenna.